lunedì 18 dicembre, 2017 - 15:28:28
Home > Cultura e Eventi > Eventi > 18 e 19 Agosto, a Cisternino la Notte Verde Regina dell’estate pugliese

18 e 19 Agosto, a Cisternino la Notte Verde Regina dell’estate pugliese

 

Il centro storico di Cisternino si colora di verde e del rosso delle ramasole venerdì 18 e sabato 19 agosto. I grappoli di bacche di pomodori Regina addobberanno uno dei Borghi più Belli d’Italia, Bandiera Verde e Città Slow. Dopo il colpo d’occhio offerto dal pubblico che ha riempito nelle prime due date Piazza del Faro a Torre Canne il 28 e 29 luglio, la terza edizione della Notte Verde continua sempre in provincia di Brindisi, questa volta a Cisternino. Il comitato organizzatore è composto da un nutrito partenariato: Associazione Culturale Urbieterre, Associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne, CIA-Agricoltori Italiani Puglia, Centro di Ricerca Sperimentazione e Formazione in Agricoltura “Basile Caramia”, Fondazione ITS Agroalimentare Puglia e Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, con il patrocinio dei Comuni di Cisternino e Fasano.

IL PROGRAMMA

Si parte venerdì 18 agosto con l’incontro promosso dalla CIA-Agricoltori Italiani sul tema “Valorizzazione dell’agricoltura e del territorio: storie di donne”. Dopo i saluti del Vice Presidente CIA Puglia Giannicola D’Amico e del sindaco di Cisternino Luca Convertini, interverranno l’On. Elisa MARIANO, Componente della Commissione “Affari Sociali” della Camera dei Deputati, Yuko Okuma, Scrittrice ed Editrice giapponese e Cinzia Pagni, Vice Presidente Nazionale Vicario CIA. Sono previste le testimonianze di Beatrice Lucarella, Presidente Sez. Agroalimentare, Turismo e Cultura Confindustria Taranto, Angela Santoro, Amministratore Salumificio Santoro – Cisternino, Mina Schiavone, Presidente dell’Associazione Teatrale Amatoriale in vernacolo e non “Gli Amici di Giùàannèedd”- Fasano. Modera Vincenzo Sparviero, Giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Alle 21 andrà in scena una rappresentazione teatrale in vernacolo “La famiglia Bellasega” dalla fantasia del regista Piero Sabatelli, a cura dell’Associazione Teatrale Amatoriale in vernacolo e non “Gli Amici di Giùàannèedd”. A seguire, la Transapulia Orchestra si esibirà nello spettacolo “Puglia chiama America”.

Nelle due giornate, a cominciare dalle 19, saranno allestiti gli stand gastronomici, i laboratori del cotone e dell’intreccio del pomodoro Regina a cura dell’Associazione Produttori Pomodoro Regina di Torre Canne, il laboratorio dell’impasto a cura dell’Associazione Presepe Vivente Pezze di Greco e l’angolo del pomodoro Regina di Torre Canne Presidio Slow Food in piazza Mazzini. In Corso Umberto sarà possibile percorrere La strada della Biodiversità a cura della Fondazione ITS Agroalimentare Puglia, visitare la Mostra pomologica a cura del CRSFA “Basile Caramia” di Locorotondo, L’angolo Slow Food a cura delle Condotte “Piana degli Ulivi” e ”Trulli e Grotte”, L’angolo delle aziende a marchio Parco a cura del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere, conoscere La flora dimenticata: usi e tradizioni intorno alle erbe spontanee a cura di Carlo Palmisano (Fitopatologo) e partecipare al Laboratorio sensoriale del pomodoro a cura di Francesco Soleti e Giuseppe Maggi (Tecnologi alimentari) e Pasquale Schena (Agronomo). Si preannuncia particolarmente suggestivo il rito della salsa in piazza Marconi, con balli e canti della tradizione. Il gran finale, sabato 19 agosto, è affidato a Donpasta con il suo Cookin Dj Set, una festa di piazza con vinili e cucina dal vivo. A seguire, in concerto Cristiana Verardo che chiuderà l’edizione 2017 della Notte Verde.

COS’È LA NOTTE VERDE

Scopo della manifestazione è quello di far conoscere come si produce il cibo e sensibilizzare al rispetto dell’ambiente e alla conservazione di quella storia e di quelle tradizioni che consentono di raccontare il territorio attraverso il lavoro e i prodotti della terra, recuperando anche così il senso del tempo e delle vocazioni perdute. L’evento, che pone ogni anno al centro dell’attenzione un prodotto protagonista della cultura alimentare italiana e mediterranea, per questa terza edizione si concentra sul pomodoro e le sue peculiarità. In particolare festeggia il pomodoro Regina, prodotto tipico del territorio, coltivato nei terreni salmastri litoranei del Parco delle Dune Costiere.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Manduria: due arresti e dodici denunce in stato di libertà

Due arresti, dodici denunce a piede libero e un  assuntore segnalato al competente U.T.G.- Prefettura …

Rispondi

La Voce di Maruggio è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache