lunedì 18 dicembre, 2017 - 15:44:27
Home > Cultura e Eventi > Eventi > “Ema Pesciolino Rosso” incontra a Maruggio gli studenti del “Petrarca” e “Mediterraneo”

“Ema Pesciolino Rosso” incontra a Maruggio gli studenti del “Petrarca” e “Mediterraneo”

 

Foto archivio Google
Si terrà mercoledì 27 settembre alle ore 10.00 presso il Cine Teatro Impero l’incontro con la Fondazione Ema Pesciolinorosso, le classi di terza della scuola media “Petrarca” e gli studenti dell’istituto superiore alberghiero “Mediterraneo” di Maruggio.
Sarà un momento di condivisione per parlare di vita, amore e il rapporto genitori e figli, oltre che raccontare la storia di Emanuele e del suo pesciolino rosso con la testimonianza di papà Gianpietro.

La droga fa male, la vita fa bene.

«Rap»: tre lettere per una grande rivoluzione. Musica, rime e flow stavolta però non c’entrano: l’acronimo sta per «Ringraziare, aiutare, prepararsi» e gioca sul doppio senso per sintonizzarsi con il linguaggio dei ragazzi ed entrare nel loro mondo, provando a renderlo un luogo migliore. Obiettivo? «Condividere l’idea che non solo possiamo sopravvivere al dolore, ma che le sofferenze e le difficoltà ci possono rendere migliori, perché quello che oggi sembra farci cadere può essere quello che domani ci aiuterà a stare in piedi».

Dopo ver perso suo figlio Ema a pochi metri da casa, a Gavardo, annegato nel fiume Chiese al culmine di una serata chimica e maledetta, Gianpietro Ghidini ha vissuto sulla propria pelle l’incubo della disperazione ma ha saputo rialzare la testa e trasformare la fine in un nuovo inizio. Fu così che in coda al 2013, con il male della tragedia che bruciava ancora nel petto, Ghidini creò la Fondazione Pesciolino Rosso (oggi 300mila like sull’omonima pagina Facebook), per onorare la memoria del figlio e al contempo riaccendere la luce negli occhi dei ragazzi in difficoltà. «Il messaggio che vogliamo lanciare non è solo che la droga fa male, ma soprattutto che la vita fa bene»: da domani il padre di Ema tornerà a ribadirlo forte e chiaro sulle spiagge della Romagna, dove per tutto il mese di agosto incontrerà i ragazzi a due passi dal mare, condividendo con loro la sua testimonianza ma soprattutto speranze, desideri, gioia di vivere e voglia di scoprire la bellezza del mondo.

#ComunediMaruggio #giovani #famiglia #scuola

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Manduria: due arresti e dodici denunce in stato di libertà

Due arresti, dodici denunce a piede libero e un  assuntore segnalato al competente U.T.G.- Prefettura …

Rispondi

La Voce di Maruggio è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache