Home > Breaking News > Primo Piano > Regione Puglia, ordinanza balneare 2017: la Regione chiede nursery e defibrillatori

Regione Puglia, ordinanza balneare 2017: la Regione chiede nursery e defibrillatori

Prevista la facoltà di tenere le spiagge aperte tutto l'anno con l'obbligo di attivare i servizi dal primo sabato di giugno alla prima domenica di settembre

BARI – Spiagge aperte tutto l’anno e stabilimenti più accoglienti per le famiglie con bambini piccoli, nonchè obbligo di presenza dei defibrillatori. Sono i tre punti fermi della nuova Ordinanza balneare che l’assessore regionale al Bilancio, Raffaele Piemontese, ha discusso, nei giorni scorsi, con gli operatori balneari, enti e associazioni interessate al provvedimento su tutta la costa pugliese: dall’Adriatico allo Ionio e viceversa.

Al fine di far vivere le coste pugliesi, un patrimonio naturale sempre più ricercato, la Regione mira a renderle sempre più vicine alle esigenze dei turisti.

Tante le novità previste nell’Ordinanza balneare regionale 2017, tra cui l’aumento dei limiti riservati alla balneazione, portati alla distanza di 200 metri dalle spiagge e dalle scogliere basse e di 100 metri dalle coste a picco. Viene pure riconfermato il principio per cui la stagione balneare dura l’intero anno solare ed è, quindi, facoltà di tenere attivi 365 giorni l’anno i servizi sulle aree in concessione. L’obbligo di tenere aperti gli stabilimenti scatta dal primo sabato di giugno e finisce la prima domenica di settembre, quindi quest’anno l’obbligo è dal 3 giugno al 3 settembre.

Altra innovazione è quella dell’obbligo di dotare le strutture balneari di un angolo “nursery” per neonati o bambini molto piccoli, attrezzato con lavabo, fasciatoio o scalda-biberon, anche ai fini dell’acquisizione del marchio “Puglia loves Family”, lanciato a marzo scorso dalla Regione Puglia a garanzia di servizi e standard rispondenti alle esigenze dei nuclei familiari.

Il mare pugliese, con una rete di servizi pubblici e privati, mette in evidenza l’assessore regionale Piemontese, è un quotidiano banco di prova per essere accoglienti e accessibili a tutti.

Oltre all’assessore Piemontese, alla riunione erano presenti il dirigente della Sezione Demanio e Patrimonio Giovanni Vitofrancesco e la neo-dirigente del Servizio Demanio Marittimo Costanza Moreo, il comandante della Capitaneria di Porto di Bari, capitano Alessandro Cortesi per la Direzione marittima, e il dirigente ambientale dell’Agenzia Regionale per la Prevenzione e la Protezione Ambientale della Puglia Nicola Ungaro. Si sono confrontati con i rappresentanti di Federbalneari Puglia, di CNA Balneatori, di SIB Confcommercio, di Assobalneari Italia Confindustria, dell’Associazione Pugliese Persone Para-Tetraplegiche, del Centro Studi de Romita che si occupa di fauna selvatica e dell’associazione Rangers d’Italia che si occupa di vigilanza ambientale.

Sul sito istituzionale della Regione Puglia www.regione.puglia.it nella sezione “Amminsitrazione Trasparente” è disponibile la nuova ordinanza balneare di disciplina dell’esercizio dell’attività balneare e dell’uso del demanio marittimo, delle zone di mare territoriale nonchè delle strutture turistico – ricreative esistenti nell’ambito del litorale marittimo di comuni costieri della Regione Puglia.
L’Ordinanza, che annulla e sostituisce la precedente ordinanza del 4 maggio 2016, può essere inoltre prelevata, completa della relativa cartellonistica, direttamente da seguente indirizzo:
http://www.regione.puglia.it/index.php?page=prg&opz=display&id=1862

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Tragedia sulla strada, perde la vita un giovanissimo centauro

Tragedia la scorsa notte sulla strada che collega San Giorgio Jonico a Carosino. Un ragazzo …

Rispondi