lunedì 18 dicembre, 2017 - 13:41:58
Home > Rubriche > Il Punto

Il Punto

e… continuano a chiamarci Terroni

Mi capita spesso di attraversare il parco macchine delle Autolinee Marino in Manduria. E vedo che non sono pochi i giovani del mio paese che partono verso Terre lontane alla ricerca disperata di un lavoro. E ciò mi dispiace. Siamo rimasti in pochi in questo borgo natio, sempre con meno …

Continua »

Una brutta conferma per la Chiesa di Bergoglio la censura di Grottaglie eppure si doveva discutere di dialogo

received_1456338667736483

Credo che la mia posizione sull’apostolato di Papa Francesco stia arrivando al centro della verità. Perché la trasparenza giunge sempre. Epura. Censura. Inquisisce in nome della “Comunicazione dialogante”. Arriva sempre il tempo della verità. Quella certa non quella giudaica cattoleggerista bergogliana. La chiesa di Bergoglio epura nel nome della bugia …

Continua »

La scuola sotto accusa! Conviviamo con un mondo pessimo frutto della leggerezza e del relativismo e la scuola ha distrutto il pensare forte

1

Conviviamo con un mondo pessimo. Anche noi siamo figli di questo mondo. Questo mondo pessimo è la legittima relazione tra la leggerezza e il relativismo. Semantiche che, a volte, possono avere un uguale significante. Se fossimo destinati a diventare stelle, tra le nuvole bianche o le malinconiche fiamme bruniane, danzeremmo …

Continua »

“L’Epifania del Nostro Signore come lettura demoetnoantropologica tra tradizione e identità dei popoli del Mediterraneo”

241877_0140102_festa-nazionale-della-befana

Tra le feste popolari che legano la fine di un anno con l’inizio dell’anno nuovo c’è chiaramente il 6 di gennaio, ovvero la Festa dell’Epifania del Nostro Signore che lega riti religiosi, cattolici, cristiani, ortodossi, Mediterraneo nell’intreccio tra Oriente ed Occidente, con riti provenienti dalla cultura popolare ‘pagana’. Il mistero, qui, …

Continua »

Da Prezzolini a Mario Luzi: Carlo Cassola un grande scrittore. Nulla a che fare con Calvino. Nel centenario dell’autore della ragazza di Bube con un mio studio si apre la discussione

554777_10203630611632044_1375207635_n

Che Carlo Cassola e Giorgio Bassani fossero degli scrittori straordinari e che i loro romanzi costituiscono, ancora oggi, dei riferimenti centrali in una temperie letteraria contrassegnata dall’evasività della parola e dalla desertificazione dei contenuti e dei valori ne sono stato sempre convinto e ne sono convinto tuttora. Premesso che con …

Continua »

Taranto (e non solo: da Grottaglie a Maruggio la cultura è una koiné da nuovo vocabolario) una città senza politica e senza progettualità culturale

pierfranco-bruni-e-annarita-miglietta-696x344

Ci sono state città che hanno avuto la capacità di risollevarsi dopo “strazi” economici e culturali laceranti o calamità devastanti, e ci sono città che hanno perso l’incanto e l’amore e hanno trasformato questi due elementi nel lacrimatoio delle false verginità e dell’assenza di un pensiero, che sia pensiero. È …

Continua »

La Voce di Maruggio è Stephen Fry grazie per la cache a WP Super Cache