sabato 04 Febbraio, 2023 - 1:06:04

A Manduria tre giorni partecipativi con giovani, comunità, sostenibilità

A Manduria tre giorni partecipativi con giovani, comunità, sostenibilità

Prosegue a Manduria il programma dei “Momenti partecipativi” che, in occasione del ventennale del CSV Taranto, sta coinvolgendo il territorio provinciale conducendolo idealmente alla “Rassegna provinciale del Volontariato e della Solidarietà” in programma il 14 e il 15 dicembre a Taranto.

Il focus dell’intero percorso, sottolineato dal claim “Tra il dire e il fare: giovani, comunità, sostenibilità”, è lo sviluppo sostenibile declinato nelle sue diverse dimensioni.

Il Momento partecipativo di Manduria si terrà, in collaborazione con la locale Amministrazione Comunale, da venerdì 2 a domenica 4 dicembre, coinvolgendo l’area orientale del territorio provinciale; tutte le iniziative sono con ingresso libero e gratuito (programma www.csvtaranto.it).

La “tre giorni” sarà inaugurata – alle ore 16.30 di venerdì 2 dicembre – nella Sala Consiliare del Municipio di Manduria con una performance musicale a cura del Ensamble del Liceo “De Sanctis Galilei”, cui seguiranno i saluti di Gregorio Pecoraro, Sindaco di Manduria, Francesco Riondino, Presidente CSV Taranto, e delle assessore comunali Fabiana Rossetti, Antonella Demarco e Katia Fusco.

A seguire si terrà #VentidiComunità, un laboratorio partecipato che, attraverso la facilitazione di Giulio Ferretto e Beatrice Leone di Comunitazione, condurrà i presenti in un percorso di riflessione sul passato, condivisione del presente e costruzione di visioni di futuro per il volontariato e la comunità del territorio.

Nella mattinata di sabato 3 dicembre – ore 10.00 – la “Piazza Coperta” sarà la location di un ricco programma di iniziative: lo spazio aperto “Dal Dire al Fare: sogni e bi- sogni” a cura dei giovani delle scuole di Manduria, gli stessi che cureranno anche gli allestimenti artistici di “Immagina la tua città sostenibile”; altra iniziativa è il laboratorio “l’albero Eco-Friendly di Comunità dei Bambini” che vedrà addobbare l’albero della Piazza con le decorazioni e i desideri dei più piccoli, a cura del GVV Manduria e di Legambiente; quest’ultima, infine, curerà “Adotta un’aiuola” con la piantumazione di alberi nelle aiuole del Viale della Stazione.

Sempre nella Piazza Coperta si terranno attività artistiche e ricreative proposte dalle associazioni e dalle scuole sui temi dei goal dell’Agenda 2030 dell’ONU, nonché lo spazio, curato dagli studenti degli Istituti superiori, “A ritmo consapevole e responsabile” con musica e aperitivi sostenibili, mentre il gruppo S0rlys del Liceo “De Sanctis Galilei” proporrà la performance musicale “Ritmo”.

Nel pomeriggio di sabato 3 la manifestazione si svilupperà in contemporanea in due location: in Piazza Coperta continuerà – ore 16.00 – lo spazio aperto “Dal Dire al Fare: sogni e bi- sogni” a cura dei giovani delle scuole di Manduria, mentre al Convento delle Servite si terrà – ore 16.30 – il talk “Il benessere delle comunità: consapevolezza e responsabilità. Il patrimonio materiale e immateriale per valorizzare la nostra identità” aperto dai saluti di Gregorio Pecoraro, Sindaco di Manduria, Antonella De Marco, Assessore alla cultura e turismo, e Francesco Riondino, Presidente CSV Taranto.

Gli approfondimenti saranno a cura di Emma Taveri, Assessore al Turismo, Marketing Territoriale, Creatività e Cooperazione Internazionale del Comune di Brindisi, Luca Lopomo, Sindaco di Crispiano, Viviana Rizzuto, responsabile Museo dei 5 sensi di Sciacca, Maria Maddalena Di Maglie, Dirigente Scolastico Liceo “De Sanctis Galilei”, e Andrea Polimeno di “Naturalmente a Sud” per il Progetto “Chiazza”.

Sempre al Convento delle Servite si terrà – ore 18.30 – “Moda (è) integrazione: Ramè, caotico e gioioso”, una sfilata di abiti realizzati dal laboratorio di sartoria sociale del CE.Fas a cura dello SPRAAR Manduria ed Avetrana e della Cooperativa Rinascita, creazioni indossate in passerella dalle studentesse del Liceo “De Sanctis Galilei “di Manduria.

Alle ore 20.00, infine, in Piazza Coperta è previsto il Djset “A ritmo consapevole e responsabile” con una diretta live curata dalla Web radio Alto Jonio, nonché il “Catering dell’integrazione” a cura della Cooperativa Griot Catering e Cooperativa Rinascita.

Domenica 4 dicembre si inizia – ore 9.00 – con “Tra cultura e natura”, una passeggiata di comunità nel Bosco dei Cuturi a cura degli esperti e dei volontari di Legambiente.

Nella mattinata le attività proseguiranno poi – ore 11.00 – in Piazza Coperta con “Una scuola che realizza un (bi)Sogno”, un laboratorio di scrittura creativa a tempo di Rap a cura di Francesco De Padova, e la ripresa di “l’albero Eco -Friendly di Comunità dei Bambini”.

Sempre in Piazza Coperta – ore 11.30 – ci sarà il programma di iniziative “La cultura del cibo: inclusione sociale, sviluppo sostenibile e identità culturale”: il laboratorio “Il biscotto di San Nicola, magie d’argilla nuove forme per riti antichi” che, realizzato dal ceramista miniaturista Antonio Vestita, sarà curato dall’Associazione Aracne, poi “Il gusto della vita: ricetta con prodotti locali” proposta da Germana Marsella dell’I.C. “Francesco Prudenzano” di Manduria e, infine, il laboratorio di comunità “Il cibo delle emozioni. Cultura e senso di un gesto semplice: le condivisioni delle ricette di famiglia”.

A Manduria tre giorni partecipativi con giovani, comunità, sostenibilità

 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La letteratura russa raccontata da Pierfranco Bruni tra Ottocento e Novecento. Il tragico e la bellezza come riferimento

La letteratura russa raccontata da Pierfranco Bruni tra Ottocento e Novecento. Il tragico e la bellezza come riferimento

Il tragico e la bellezza o del dialogo fra Bruni e la letteratura della plurinfelice …