lunedì 14 Ottobre, 2019 - 15:45:08
Home > Primo Piano > Atti persecutori nei confronti della sua ex, 34enne arrestato dalla Polizia di Stato.

Atti persecutori nei confronti della sua ex, 34enne arrestato dalla Polizia di Stato.

lo_stalking_g_800_800TARANTO – Nelle prime ore di questa notte gli Agenti della Sezione Volante hanno tratto in arresto un tarantino di 34 anni resosi responsabile di atti persecutori nei confronti della sua ex compagna.

Gli Agenti, intorno alle 3.00 di questa notte, sono intervenuti al Quartiere Paolo Sesto a seguito della richiesta d’aiuto di una donna impaurita dalla condotta violenta del suo ex compagno. Quest’ultimo poche ore prima si era presentato presso il suo domicilio chiedendo in maniera estremamente decisa di poterle parlare.
All’ennesimo diniego della donna, l’uomo aveva prima sfondato il vetro del portone e successivamente si era presentato dietro la porta di casa della sua ex bussando violentemente e cercando di farsi aprire.
Il 34enne probabilmente dopo aver ascoltato la richiesta d’aiuto fatta dalla donna al 113, decideva di desistere dal suo intento e dileguarsi.
I poliziotti giunti sul posto , dopo aver assunto tutte le informazioni utili al rintraccio dell’uomo diramavano le ricerche, rintracciandolo immediatamente presso il suo domicilio situato poco distante dall’abitazione della donna.
Il fermato veniva condotto negli uffici della Questura e in considerazione dei suoi specifici precedenti di Polizia tratto in arresto.Su disposizione dell’A.G. competente veniva accompagnato presso la locale Casa Circondariale.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fortezze e castelli di Puglia: Il Castello di Felline

 Il Castello di Felline venne edificato nel XII secolo dalla famiglia Bonsecolo, all’epoca Signori dell’attuale …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.