martedì 19 Ottobre, 2021 - 7:32:26

Gianfranco Mele

Sociologo, studioso di tradizioni popolari, etnografia e storia locale, si è occupato anche di tematiche sociali, ambiente, biodiversità. Ha pubblicato ricerche, articoli e saggi su riviste a carattere scientifico e divulgativo, quotidiani, periodici, libri, testate online. Sono apparsi suoi contributi nella collana Salute e Società edita da Franco Angeli, sulla rivista Il Delfino e la Mezzaluna e sul portale della Fondazione Terra d'Otranto, sulla rivista Altrove edita da S:I.S.S.C., sulle riviste telematiche Psychomedia, Cultura Salentina, sul Bollettino per le Farmacodipendenze e l' Alcolismo edito da Ministero della Salute – U.N.I.C.R.I., sulla rivista Terre del Primitivo, su vari organi di stampa, blog e siti web. Ha collaborato ad attività, studi, convegni e ricerche con S.I.S.S.C. - Società Italiana per lo Studio sugli Stati di Coscienza, Gruppo S.I.M.S. (Studio e Intervento Malattie Sociali), e vari altri enti, società scientifiche, gruppi di studio ed associazioni.

Il tarantismo e i “Cirauli” calabresi  due casi riportati su “l’osservatore medico” nel 1827

INTRODUZIONE Il metodo di cura popolare a noi più noto, e sicuramente il più diffuso (almeno a partire da un dato momento storico) nei confronti di tarantate e tarantati era il rituale cosiddetto musico-terapeutico esercitato all’interno della dimora del “paziente”. Vi sono tuttavia altre forme, come la balneazione che ho …

Continua »

CIRAULI, SANPAOLARI: I MAGHI SERPENTARI DEL SUD

Ciraulari, cerauli, cirauli, ciarauli sono nella tradizione popolare del meridione, e specialmente (con questi nomi) in Calabria e Sicilia, una sorta di maghi-guaritori-incantatori-indovini, specializzati nel curare dal morso di serpenti o domare serpenti e scorpioni. Spesso queste loro doti sono ritenute correlate all’esser nati in una notte particolare, tra il …

Continua »

Domenica Cultura- PASANO, CAMARDA, MORFITTA, GRAVA  CONTRADE SAVESI TRA STORIA, LEGGENDA E TRADIZIONE

PASANO Lo storico savese Giuseppe Lomartire, nel corso di un sopralluogo in Pasano ritrova frammenti di vasi medievali, frammenti di ceramica ellenistica e romana, frammenti di ceramica indigena. Riprendendo il Coco, il Lomartire parla poi di tombe ritrovate nella masseria di Pasano, contenenti monete romane, e di tombe svuotate presenti …

Continua »

Presenze archeologiche nel territorio di Maruggio: il litorale (CAMPOMARINO, COMMENDA, CIRENAICA ECC.)

Continuiamo, con questo articolo, nella descrizione delle segnalazioni archeologiche relative al territorio di Maruggio. Abbiamo parlato, in recenti articoli, di varie località situate nell’entroterra e in prossimità della costa; in due dettagliati, precedenti articoli abbiamo descritto inoltre i ritrovamenti in località Madonna dell’Altomare. Con questo scritto proseguiamo a parlare dei …

Continua »

Rinvenimenti e segnalazioni archeologiche in agro di Maruggio: Truni, S. Nicola, Mirante, Maviglia, Grazioli, Monte Maggio

Continuiamo, con questo nuovo articolo, a parlare delle segnalazioni archeologiche nel territorio di Maruggio. Nei pressi di Casina Bruno, in località Truni, Biagio Fedele durante una sua ricerca condotta tra fine anni ’60 e inizi ’70 (i cui risultati sono pubblicati nel 1972 sulla rivista “Archivio Storico Pugliese”), scorge tracce …

Continua »

RITROVAMENTI E ANTICHE PRESENZE IN ALCUNE CONTRADE IN AGRO DI MARUGGIO ( VEGLIA, CASTIGNO, OLIVARO, ECC.)

Con una serie di articoli, riassumerò le segnalazioni archeologiche assieme ad alcune note storiche riguardanti il territorio di Maruggio. In precedenza ho fornito resoconti dettagliati circa i ritrovamenti avvenuti in zona Madonnina dell’Altomare,[1] e a quelli rimando, per approfondimenti, con le note che inserisco a margine di questo scritto.[2] Qui, …

Continua »