martedì 26 Ottobre, 2021 - 4:38:08

Salvatore Cosma

Laureato in Giurisprudenza presso l'Università di Lecce, originario di Avetrana, paese in cui sin da piccolo ha maturato la passione per la musica, in particolare lo studio del pianoforte, strumento che ha studiato diversi anni, parallelamente ha coltivato la passione per la lettura e la scrittura. Attualmente vive e lavora a Reggio Emilia conservando un forte legame con Avetrana, dove torna ogni volta che gli impegni di lavoro glielo consentono. Lavora in ambito sindacale. Si occupa principalmente della rappresentanza politica e sindacale/vertenziale dei lavoratori del settore edile nella provincia di Reggio Emilia. Appassionato di storia, cultura e tradizioni salentine.

Avetrana e l’episodio di tarantismo: tra storia, tradizioni e religione, invocando “Santo Paolo delle Tarante”

tarantismo_salento

Il tarantismo è un fenomeno di carattere sia storico che religioso risalente al Medioevo. Molto diffuso nell’Italia Meridionale soprattutto nel Salento. La tradizione racconta che la tarantola con il suo morso provocava forti crisi isteriche e che l’unico modo per guarire tale malessere fosse la musica e la danza. Le …

Continua »

Tradizioni pasquali ad Avetrana: la “puddhica cu l’ovu” e i riti della settimana santa.

12900031_1141935579159676_434128700_n

Anticamente ad Avetrana, ma anche oggi durante le festività pasquali ormai alle porte, tra le famiglie si è soliti preparare i piatti della tradizione pasquale. Una tradizione che si tramanda da generazioni e delizia sia il palato che lo sguardo e consiste nella preparazione della “puddhica” con l’uovo sodo che …

Continua »

I frantoi ipogei di Avetrana

6783_1653839934879706_8380152584758230804_n

Buongiorno amici, oggi vi facciamo scoprire i trappeti ipogei avetranesi. Immersi nella parte più antica di Avetrana, troviamo i trappeti ipogei, frantoi scavati nella roccia, producevano l’oro dell’economia avetranese del 1500, l’olio di oliva. Il Trappeto era scavato a 5/6 metri di profondità, perché l’ambiente in cui avveniva la spremitura …

Continua »

Le Masserie di Avetrana, “scrigno di saperi e tradizioni” tra uliveti baciati dal sole e macchia mediterranea incontaminata.

Masseria-Bosco-e-Strazzati-Avetrana-Taranto_o_su_horizontal_fixed

Nelle campagne circostanti del comune di Avetrana tra distese di uliveti si possono scorgere isolate tra la natura, le antiche dimore rurali: le masserie. Per secoli esse hanno costituito il fulcro dell’economia agro-ovicolo del paese. Sino ai primi del ‘900 Avetrana contava 22 masserie attive ed operanti, numero che negli anni …

Continua »

SPECCHIARICA: Un paradiso di relax, tra mare incantevole, ulivi secolari e meravigliosi fenicotteri rosa

specchiarica

Specchiarica, piccola frazione balneare di Manduria, collocata qualche km. ad est rispetto a San Pietro in Bevagna, i cui i primi insediamenti risalgono ai primi anni ’40 del secolo scorso, è una zona immersa nella macchia mediterranea e si affaccia sul limpido mare che bagna la costa Jonico-salentina. Anticamente, gli …

Continua »