martedì 22 Ottobre, 2019 - 23:22:55
Home > La Voce > Locali > Bagnini e torrette nelle spiagge libere, parte il progetto “Spiagge Sicure”

Bagnini e torrette nelle spiagge libere, parte il progetto “Spiagge Sicure”

Il sindaco Longo: “I nostri bagnanti sono ancora più al sicuro”

Al via il progetto “Spiagge Sicure”, una iniziativa che prevede l’attivazione del servizio di salvamento e primo soccorso sulle spiagge libere di Campomarino con un vero e proprio servizio di vigilanza balneare con la presenza di bagnini di salvataggio. Nello specifico il progetto, partito già nelle scorse settimane, consiste nel presidio delle spiagge libere grazie al posizionamento di tre torrette d’avvistamento lungo la costa, che saranno presidiate da bagnini e rianimatori professionali che si sono formati ed istruiti grazie al prezioso contributo della Misericordia Maruggio che ha organizzato, in collaborazione con la Società Nazionale di Salvamento, i corsi per la formazione del personale. Le torrette saranno utili e fondamentali per garantire al meglio il servizio di assistenza per salvaguardare l’incolumità dei bagnanti per l’intera stagione estiva. Le postazioni di salvamento sono dotate delle attrezzature necessarie a interventi di soccorso e previste dalle disposizioni normative e regolamentari vigenti. Ogni postazione è dotata di cassetta di pronto soccorso, salvagente, cavo di salvataggio galleggiante con cintura o bretelle, binocolo, pallone “Ambu” di rianimazione e altri strumenti.
Ad esprimere soddisfazione per la realizzazione del progetto è il primo cittadino Alfredo Longo: “Finalmente ci siamo riusciti. Il servizio di salvamento e primo soccorso sulle nostre spiagge libere è realtà. Ci siamo impegnati per finanziare la formazione di ben 9 bagnini ed abbiamo provveduto all’acquisto di tre torrette di avvistamento lungo la nostra costa dove sventola la Bandiera Blu. L’iniziativa si è resa possibile grazie all’aiuto della Confraternita Misericordia di Maruggio, alla Società Nazionale di Salvamento e ai proprietari dei lidi di Campomarino che hanno sostenuto economicamente l’idea. Attraverso questa misura a favore della sicurezza dei bagnanti, che si inserisce nella rete della Protezione Civile in sinergia con la Capitaneria di Porto, rafforziamo e miglioriamo i servizi di accoglienza sulle nostre spiagge a turisti e residenti. Il nostro mare non deve solo essere bello, pulito e ospitale, ma anche e sempre più sicuro”.
Il servizio di salvamento, attivo fino al 31 agosto 2019 la mattina dalle 9.00 alle 13.00 e il pomeriggio dalle 16.00 alle 19.00, prevede l’organizzazione di una serie di misure finalizzate a garantire le condizioni di sicurezza ai bagnanti lungo il litorale e procedere, in caso di necessità, con le operazioni di soccorso in aree di arenile abitualmente interessate da presenza di un notevole afflusso di persone.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Maxi operazione nel Salento contro la Scu infiltrata nel settore delle slot machines. La Guardia di Finanaza sequestra beni per oltre 12 milioni di euro.

Dalle prime luci dell’alba oltre 50 militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di …