mercoledì 16 Ottobre, 2019 - 4:58:54
Home > La Voce > Provincia e Regione > Decine di perquisizioni dei carabinieri. Posti di blocco e controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari

Decine di perquisizioni dei carabinieri. Posti di blocco e controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari

Al setaccio Tamburi e Paolo VI. A caccia di armi e droga,utilizzato anche un elicottero

I carabinieri a caccia di armi e droga ai Tamburi e a Paolo VI.

elicottero_carabinieri_768x410TARANTO – Posti di blocco e controlli, con l’appoggio dall’alto di un  elicottero, con l’impiego di numerosi militari della Compagnia di Taranto, diretti dal capitano Carmine Mungiello e dal tenente Pietro Laghezza. Il blitz anticrimine è scattato stamattina  con perquisizioni in case di persone sospette che potrebbero nascondere stupefacenti e armi in uso alla mala. Controllate decine di veicoli e di persone nel corso dell’operazione.  Particolare attenzione è stata rivolta anche al controllo dei sorvegliati speciali e delle persone detenute agli arresti domiciliari.

E i servizi anticrimine sono scattati anche nel versante occidentale della provincia. A Castellaneta Marina, ad esempio, i carabinieri hanno sorpreso tre giovani con lampeggiante e paletta delle forze dell’ordine.

Erano a bordo di una Jeep e sono stati fermati mentre giravano per le strade di Castellaneta Marina con un lampeggiante blu accesso  posizionato sul tetto del fuoristrada e una paletta simile a quella in uso alle forze di polizia.

E’ possibile che i tre abbiano cercato di spacciarsi per carabinieri o poliziotti  in borghese ma fortunatamente sono stati subito bloccati.
Ieri sera i militari in borghese, quelli veri, dopo aver notato il mezzo in movimento con il lampeggiante acceso e la paletta che veniva tenuta fuori dal finestrino lato passeggero, hanno deciso di eseguire un accurato controllo.

Una volta fermata l’auto sono stati identificati tre giovani incensurati tutti provenienti da Altamura, due italiani ed un albanese, che non erano per niente appartenenti alle forze dell’ordine.

Lampeggiante e  paletta sono stati sequestrati mentre per i tre è scattata la denuncia all’autorità giudiziaria. Rispondono di esercizio abusivo di una pubblica funzione nonchè di detenzione ed uso illecito di segni, dispositivi e contrassegni di identificazione di polizia.

Fonte:tarantobuonasera.it

 

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il maestro che rivoluzionó il pensiero di dipingere i volti. Raffaello Sanzio a 500 anni dalla morte

La devozione e la purezza degli occhi delle donne. I fanciulli tra le mani delle …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.