giovedì 15 novembre, 2018 - 21:53:58
Home > Primo Piano > Dipendenti del comune di Manduria minacciano lo sciopero per solidarietà alla disabile che s’infortuna

Dipendenti del comune di Manduria minacciano lo sciopero per solidarietà alla disabile che s’infortuna

gabriella_lazzarisMANDURIA – La dipendente del comune di Manduria, Gabriella Lazzaris, disabile in carrozzella per un incidente stradale avvenuto cinque anni fa, è stata vittima di un infortunio sul posto di lavoro. La donna che aveva terminato l’orario di lavoro, stava varcando la porta dell’uscita posteriore del municipio quando le ruote della sedia sono inciampate contro un gradino di circa cinque centimetri. La carrozzina si è impennata facendo cadere rovinosamente a terra l’impiegata che è rimasta ferita ad entrambe le ginocchia e al coccige. Per superare l’ostacolo le altre volte era costretta a scavalcarlo con una vera mossa acrobatica che ieri non le è riuscita. Soccorsa prima da alcuni colleghi che l’hanno trascinata nel suo ufficio, è stata poi trasportata all’ospedale dall’ambulanza del 118. Sottoposta ad esame radiografico e visita ortopedica, la disabile è stata giudicata guaribile in quindici giorni salvo complicazioni. A preoccupare maggiormente i sanitari è la forte contusione all’osso sacro che potrebbe creare dei problemi per la lunga permanenza sulla sedia cui è costretta la signora.

Immediata la protesta dei sindacati aziendali e dei lavoratori tutti che da ieri hanno proclamano lo stato di agitazione. I dipendenti comunali lamentano l’esistenza d’invalicabili barriere architettoniche e lo stato generale di assoluta precarietà dei luoghi in cui lavorano. Su questi temi ieri mattina si sono riuniti in assemblea nella sala consigliare dove hanno prodotto un documento che indirizzeranno al sindaco e ai dirigenti comunali. Nel verbale di assemblea si chiede l’avvio dei lavori di adeguamento dell’intero stabile così come è già previsto da una gara regolarmente bandita e aggiudicata ad un impresa. L’amministrazione comunale, però, avrebbe deciso di bloccare tale gara per ragioni di ordine economico (sono previsti circa tre milioni di spesa) e di natura amministrativa. Pare, infatti, che il ribasso con cui la ditta si è aggiudicato il bando sia stato ritenuto eccessivo pertanto oggetto di critiche. Altra ragione che impedisce i lavori sarebbe l’intenzione del sindaco Paolo Tommasino di risparmiare parte della somma necessaria per destinarla alla realizzazione di servizi primari per la città (acqua e fogna nei quartieri che ne sono privi).

I sindacati di categoria, intanto, prendendo come spunto l’infortunio della disabile, minacciano lo sciopero che sarà proclamato a breve.

Fernando Filomena

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La scomparsa di un Grande Amico, buon viaggio Giro Melis

Ho appreso poco fa’ della scomparsa improvvisa di una persona a me cara, Girolamo Melis, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.