martedì 30 Novembre, 2021 - 22:20:51

DOMENICA 22 MARZO – Prelievo gratuito dell’acqua  a  MARUGGIO  presso la “Casa dell’acqua” 

download
Riceviamo e pubblichiamo il comunicato ufficiale della Newtech Srl
Comuni pugliesi di Castellaneta, Maruggio e Montemesola in collaborazione con Newtech Srl, danno il via all’iniziativa “H2O’Clock” che si svolgerà il prossimo 22 Marzo in occasione della “Giornata Mondiale dell’Acqua”, nota in tutto il mondo come World Water Day a partire dal 1993. L’iniziativa prevede il prelievo gratuito di acqua naturale, naturale-refrigerata e refrigerata-gassata erogata dalle “Case dell’Acqua” installate nei tre Comuni della provincia di Taranto dalla società Newtech Srl, per celebrare una giornata tutta dedicata alla risorsa più preziosa del nostro pianeta. “H2O’Clock” si svolgerà rispettivamente a Castellaneta dalle ore 11:00 alle ore 21:00, a Maruggio dalle ore 08:00 alle ore 18:00 e a Montemesola dalle ore 09:00 alle ore 19:00 di Domenica 22 Marzo.

“Un evento dissetante quanto educativo.” – afferma l’Assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Castellaneta, Dott. Gianrocco De Marinis – “ Posso affermare con orgoglio che la cittadinanza di Castellaneta è molto solidale ai temi dell’eco-compatibilità e della riduzione degli sprechi d’acqua e  lo dimostra l’enorme successo riscontrato nell’installazione della prima Casa dell’Acqua che ha erogato finora circa 2.200 litri di acqua al giorno, che si traduce in circa 1.466 bottiglie di plastica da 1,5 lt al giorno in meno nell’Ambiente. Le numerose richieste da parte dei cittadini hanno determinato la scelta di installare un secondo distributore a doppia erogazione  in via Don Luigi Sturzo soprattutto per incrementare la riduzione di emissioni di CO₂ che provengono dal trasporto e dal processo produttivo delle bottiglie di plastica, nonchè la riduzione dei costi di smaltimento delle stesse. Proprio in questa direzione si fa strada l’adesione del Comune di Castellaneta al Patto tra i Sindaci, approvando il PAES, l’accordo europeo che impone ai partner di abbattere del 20% le proprie emissioni di CO₂ entro il 2020. “

“Nel mondo 1,4 miliardi di persone non hanno accesso regolare e adeguato all’acqua potabile e nei paesi in via di sviluppo ogni giorno le donne impiegano complessivamente 200 milioni di ore per la raccolta dell’acqua. ”  –  spiega il Vice Sindaco di Maruggio con delega all’Ambiente, Giovanni Maiorano – “La sensibilizzazione nei confronti della comunità internazionale è fondamentale per la realizzazione di cambiamenti concreti ed il risanamento della crisi dell’acqua nel mondo.”
Il Comune di Maruggio ha da tempo attuato il proprio impegno relativo allo sviluppo sostenibile con risultati tangibili derivanti da interventi di riqualificazione ambientale, la cui cooperazione con altri Comuni è sfociata nella creazione dell’Unione dei Comuni Terre del Mare e del Sole, promuovendo lo sviluppo socio-economico nel rispetto e nella salvaguardia dell’Ambiente e della salute dei cittadini. Maruggio, insieme agli altri 6 Comuni facenti parte dell’Unione dei Comuni Terre del Mare e del Sole, è stato uno dei primi nell’area jonica a siglare il Patto dei Sindaci nel 2010.
“L’impegno nel continuare a combattere l’inquinamento del nostro cielo e della nostra terra ci ha spinti a decidere di installare un secondo distributore di acqua potabile a Campomarino (Marina di Maruggio), coniugando l’attenzione nei confronti del risparmio economico delle famiglie, la sostenibilità ambientale e la rivalutazione delle risorse idriche locali” – conclude Maiorano.

“L’impatto dei disastri legati all’acqua è fortemente aggravato dalle  industrie che non supportano lo sviluppo sostenibile ” – afferma l’Assessore del Comune di Montemesola, Angelo Santoro.
“L’acqua dolce è una risorsa sempre più scarsa, ma allo stesso tempo il futuro dei mari è altrettanto allarmante. Soprattutto nei paesi in via di sviluppo, la plastica non è ancora smaltita in maniera adeguata e ogni anno si registrano circa 20.000 tonnellate di plastica in più nei mari e negli oceani. Un cambiamento collettivo puo’ ancora fermare questo dissesto, si puo’ e si deve cambiare partendo dal comportamento dei cittadini. L’arrivo della Casa dell’Acqua a Montemesola è il frutto di un bisogno da parte dell’Amministrazione Comunale di percorrere con la cittadinanza un percorso virtuoso proprio partendo dall’acqua a km zero, conferendo alla collettività il diritto di scelta di risparmiare risorse economiche e ambientali. L’esemplare impegno giornaliero della cittadinanza di Montemesola in questo senso, rispecchia un dovere ad amare di più il Pianeta e quindi se stessi. Il cambiamento di comportamenti consumistici e distruttivi radicati nel tempo dovrebbe estendersi dalle piccole realtà locali a quelle globali in maniera capillare, ed è compito delle istituzioni offrire delle opportunità alla popolazione  mediante un rapporto partecipativo” – conclude Santoro.

Tale iniziativa rappresenta un contributo simbolico per sensibilizzare la cittadinanza verso il tema “Acqua e Sviluppo Sostenibile”, proposto per la “ Giornata Mondiale dell’Acqua” 2015, pertanto si invita tassativamente la cittadinanza a non effettuare un prelievo dell’acqua superiore a 12 litri/famiglia per consentire a tutti di partecipare all’iniziativa.
Per maggiori informazioni sui distributori di acqua potabile Newtech Srl: www.acquanewtech.com
Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

EROI E SUPER EROI “MADE IN TARANTO” PER I DELFINI

Il famoso Sal Velluto ha donato una sua tavola originale dedicata a Taranto alla Jonian …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.