domenica 18 novembre, 2018 - 0:30:10
Home > La Voce > Locali > Don Antonello Prisciano sarà il nuovo parroco di Maruggio

Don Antonello Prisciano sarà il nuovo parroco di Maruggio

In corso di definizione le nuove nomine

Don Antonello Prisciano

MARUGGIO – Alea iacta est. Bisognerà attendere l’ufficialità che, come ogni anno, giungerà il 30 Agosto quando la città di Oria si unisce per festeggiare San Barsanofio Abate, Patrono della Diocesi e della città, ma il nuovo parroco della Parrocchia “Santissima Natività di Maria Vergine” di Maruggio sarà Don Antonello Prisciano.

Il Vescovo Mons. Vincenzo Pisanello ha quindi deliberato che l’ormai ex amministratore parrocchiale della “Maria Santissima Assunta” di Campomarino succederà a Don Gregorio Mastrovito, che era subentrato a Tommaso Pezzarossa solo tre anni fa.

Per Mastrovito, che molti ricorderanno anche per essere stato accusato dal Comune di voler portar via alcune statue dall’ex Convento di “Santa Maria delle Grazie”, si apriranno invece le porte della Chiesa di San Pietro in Bevagna.

Don Antonello, il nuovo parroco di Maruggio, è nativo di Avetrana e nel 2011 aveva lasciato Ceglie Messapica per approdare a Campomarino dove, qualche mese fa, aveva festeggiato il suo settimo anno da sacerdote.

Una promozione importante, questa, per un prete che quasi tutti descrivono come semplice, serio e solare.
Danilo Chiego

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Taranto, sicurezza alimentare: Guardia Costiera sequestra 4 quintali di mitili

“Continua incessante l’attività della Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Taranto a tutela dei …

Un commento

  1. Buongiorno Don Antonello, siamo Fabio e Giuseppina, volevamo salutarLa e dire che è sempre nei nostri pensieri e discorsi; in queste ultime due domeniche non siamo riusciti a venire in quanto il 25 siamo stati a San Giovanni Rotondo da Padre Pio (Tappa annuale programmata) e ieri 1 settembre siamo stati invitati a messa a Martina Franca.
    A fronte di quanto sopra esposto, intendiamo ringraziarla per averci dato l’opportunità di aprire i nostri cuori ma ancor di più per averci fatto meglio comprendere con parole semplici ma incisive il senso della Fede.
    Cogliamo l’occasione per salutarLa con sincero affetto ed augurarLe quanto Lei desidera, invitandola a chiamarmi se dovesse aver bisogno di qualcosa, nel limite delle nostre possibilità.
    A presto.
    Fabio Balzotti e Giuseppina

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.