lunedì 15 Luglio, 2024 - 1:02:57

Francavilla Fontana: arrestati due minorenni presunti responsabili del violento pestaggio del 2 novembre scorso

Francavilla Fontana – Nella mattinata odierna, i carabinieri della Compagnia di Francavilla Fontana hanno eseguito un’ordinanza applicativa della misura cautelare della permanenza in casa nei confronti di due soggetti minorenni del posto, di anni diciassette, gravemente indiziati di lesioni personali aggravate in concorso.

Il provvedimento restrittivo, emesso dal GIP presso il Tribunale per i Minorenni di Lecce, è stato adottato a conclusione delle indagini condotte dai Carabinieri di Francavilla Fontana, coordinate dalla Procura della Repubblica per i Minorenni di Lecce, e si riferisce al violento pestaggio di gruppo verificatosi la sera del 2 novembre 2022, allorquando un 35enne, dopo aver avuto un diverbio verbale con un giovane negli spogliatoi del campo di calcio di Ceglie Messapica, poco prima di rientrare nella propria abitazione, veniva selvaggiamente aggredito davanti alla porta di casa in attuazione di una vera e propria spedizione punitiva.

L’azione criminale veniva posta in essere da 5 individui di sesso maschile, due dei quali si identificano nei minorenni tratti oggi in arresto, i quali, dopo essersi appostati nelle vicinanze dell’abitazione della vittima la attendevano con premeditazione, per poi accerchiarla ed assalirla brutalmente dopo averla afferrata per il collo, colpendola con calci e pugni su tutto il corpo e sferrati anche in testa, con una violenza inaudita, anche quando la vittima cadeva al suolo.

La persona offesa riusciva a salvarsi soltanto invocando l’aiuto dei propri familiari, i quali a loro volta, dopo aver aperto l‘uscio di casa per soccorrere il proprio congiunto, venivano attinti dalla furia degli aggressori, i quali colpivano con un pugno ed un calcio in testa anche il fratello del malcapitato, così causando loro importanti lesioni. L’azione delittuosa, caratterizzata dall’impiego di una inaudita violenza, scagliata con ferocia e brutalità da tutti gli indagati, terminava con la fuga degli stessi a bordo di un’autovettura al termine della spedizione punitiva.

I fatti risultano essere stati commessi da più persone riunite, che hanno agito per motivi abietti e futili (consistiti in un precedente diverbio dovuto all‘uso di uno spogliatoio presso il campo sportivo in cui si allenavano), approfittando di circostanze di tempo e di luogo tali da ostacolare la pubblica e privata difesa e si caratterizzano per la personalità estremamente negativa degli arrestati, tra l’altro giovanissimi, frequentatori di palestre ed esperti in arti marziali e pugilato, così da avere piena consapevolezza delle proprie abilità e della conseguente capacità di poter arrecare gravi conseguenze ai soggetti vittima delle loro aggressioni. L’attività d’indagine ha consentito di ricostruire la dinamica dell’evento e di raccogliere elementi gravemente indizianti nei confronti di tutti i presunti responsabili, attraverso l’esame dei testimoni, l’analisi dei sistemi di videosorveglianza e la correlata attività di riscontro.

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

0001

Festa Patronale di Maruggio: Celebrazioni il 13 e 14 Luglio

  Festa Patronale a Maruggio: Celebrazioni in onore di San Giovanni Battista e San Cristoforo …