domenica 25 Ottobre, 2020 - 1:50:24

Il 6 agosto “CENA IN BIANCO” in piazza Immacolata

0921b6ddc203c8a62533489e50c7650f_L

Una suggestiva cena sotto le stelle gratuita ed aperta a tutti con un invito partito in rete, un luogo svelato qualche giorno fa sulla pagina Fb “Cena in Bianco Taranto”, tutto questo sarà giovedì 6 agosto la prima edizione della “Cena in bianco® Unconventional Dinner®” in Piazza Maria Immacolata e via Mignogna. Sono già 1200 le persone che hanno deciso di scendere in strada e invadere candidamente il capoluogo ionico.

Cena in bianco® Taranto Unconventional dinner®” è promossa da Federica D’Onghia, Domenico Colella, Elena Carone, Maria Teresa Novellino, Matteo Perico ed Anna Longo.

Cena In Bianco® Unconventional Dinner®, è un format di social eating gratuito e aperto a tutti, creato in italia nel 2012 da Antonella Bentivoglio d’Afflitto che quest’anno ha riunito nella Reggia di Venaria ben 20mila persone.

XA3Y9871

Un solo colore ad unire tutto e tutti, il bianco, sobrio e fotografico che, grazie alla presenza di ognuno, renderà magica Taranto per una sera. Tutti i partecipanti sono vestiti rigorosamente in abiti bianchi, portano tutto loro da casa, tavolino e sedie, tovaglia bianca in tessuto e non di carta, piatti e posate rigorosamente non di plastica e le vivande preparate a casa per cenare seduti a tavola con famigliari, amici e colleghi insieme a persone sconosciute.

«Vogliamo far passare – dicono gli organizzatori – gli ideali del format: Cena in Bianco, infatti, è un’iniziativa all’insegna di 5 grandi “E”: Etica, Educazione, Estetica, Ecologia ed Eleganza nel rispetto del territorio, all’insegna della condivisione, della socialità e della convivialità a tavola che celebra la tradizione italiana».

L’evento rientra nel cartellone estivo del Comune di Taranto.

«Questo picnic eco-chic – ha tenuto a sottolineare l’assessore al marketing territoriale Francesco Cosa – è una vera e propria sfida per la città, alla fine della serata infatti si sparecchia e ci si riporta tutto a casa (importante ricordasi il sacchetto dei rifiuti), lasciando lo spazio come trovato: in perfetto ordine».

Gli organizzatori hanno pensato di unire la leggerezza e la convivialità della serata all’impegno sociale. Nel corso della serata, infatti, tra i tavoli passerà un salvadanaio bianco per raccogliere delle donazioni destinate alla Delegazione ANT Taranto per le attività gratuite di assistenza ai malati di tumore e prevenzione.

Cena in Bianco® Taranto poi, in collaborazione con Instagramers Taranto, ha lanciato un challenge su Instagram, il tema del contest fotografico è quello delle 5E. Basterà raccontare questi concetti positivi in uno scatto e presentarsi il 6 agosto alla prima Cena in Bianco. Per partecipare al challenge c’è tempo fino al 3 agosto anche con foto già presenti nella propria gallery. Le foto più belle degli instagramers saranno esposte durante l’evento e pubblicate su Instagram e Facebook.
Gli hashtag da utilizzare per il contest sono #cenainbiancotaranto #igers_taranto #unconventionaldinner, #bianchipreparativi, #tuttonascedaunsogno.

Per partecipare basta mandare la propria adesione via mail a cenainbiancotaranto@gmail.com specificando il nome di un referente e il numero dei partecipanti al tavolo ricordandosi che non esiste il capotavola (i tavoli verranno uniti in file).

Ulteriori informazioni sulla pagina Facebook www.facebook.com/cenainbiancotaranto

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Avetrana, firmato il Patto per la sicurezza urbana

Il Comune partecipa al bando ministeriale per realizzare un impianto di videosorveglianza Prevenzione alle forme …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.