sabato 23 Gennaio, 2021 - 4:56:54

Il Fratino, raro uccello a rischio estinzione, nidifica a Torre Colimena


MANDURIA – A dare la bella notizia Enzo Suma, guida naturalistica e anima di Millenari di Puglia e Silvana Camposeo, responsabile per la provincia di Brindisi del Movimento Animalista Puglia. Lungo una delle spiagge più belle delle Riserve Naturali R.O. del Litorale Tarantino a Torre Colimena due coppie di fratini ha nidificato ciascuna deponendo tre uova sulla sabbia. Il piccolo e meraviglioso uccello è a rischio estinzione perché negli ultimi anni la sua popolazione è diminuita di oltre il 50% con circa 1500 coppie attualmente nidificanti in Italia. La sua presenza è indice di buono stato dell’ambiente naturale e di buona gestione dell’area costiera.

Ciò che più penalizza questo piccolo e curioso uccello è il fatto di nidificare a terra sulla sabbia, proprio in un periodo in cui i bagnanti piantano i loro ombrelloni. Le uova, quasi sempre tre, rischiano di essere calpestate ed è frequente il loro abbandono a causa dell’eccessivo disturbo dell’uomo durante la cova e dei cani lasciati liberi senza guinzaglio. Oltre all’uomo ci si mettono anche gabbiani e cornacchie che predano uova e piccoli.

Vista l’esperienza del naturalista Enzo Suma sul litorale ostunese, dove ha rinvenuto ben 5 nidi e organizzato un presidio di volontari per consentire la schiusa di tutte le uova, l’area protetta ha chiesto man forte che ha portato al rinvenimento di due nidi lungo una delle spiagge più belle del litorale di Torre Colimena. Non si esclude la presenza di altri nidi. Immediatamente il dott. Alessandro Mariggiò, direttore delle Riserve Naturali, in collaborazione con gli operai dell’Arif e Millenari di Puglia hanno messo in atto il protocollo dell’Ispra che consiste nella messa in sicurezza del nido attraverso una gabbia che consente il passaggio del piccolo uccello e una recinzione di paletti e cordino per delimitare l’area.

Oltre a questo si sta attivando, in queste ore, un presidio di volontari che consentirà di vigilare, soprattutto durante gli affollati fine settimana, affinché nessun curioso oltrepassi il perimetro di sicurezza e disturbi la coppia durante la cova. Questa è sicuramente la fase più delicata. Appena nati i piccoli imparano molto in fretta a camminare e a seguire il papà alla ricerca di cibo. Il presidio sarà fondamentale per la perfetta riuscita del periodo di cova e della schiusa di tutte le uova. Sono già cinque i piccoli nati in questi giorni lungo il litorale di Ostuni (Br) e grazie all’esperienza dei volontari dell’adriatico si spera possono essere anche di più quelli che nasceranno nella Riserva del Litorale Tarantino. In queste ore c’è grande bisogno di aiuto di chiunque voglia dedicare alcune ore del proprio tempo libero per presidiare l’area di riproduzione e far si che nessuno disturbi il fratino durante la cova.

Per aiutare il gruppo di volontari a proseguire le attività di sorveglianza dei nidi lungo la spiaggia di Torre Colimena è possibile contattare Enzo Suma via sms o whatsapp al 373.5293970.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on line

Prosegue il progetto “Basequa” che prevede tantissime attività – tutte gratuite e opportunamente rimodulate per …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.