sabato 15 Dicembre, 2018 - 19:43:08
Home > Attualità > Il giovanissimo Giuseppe Bungaro tra le 100 Eccellenze Italiane

Il giovanissimo Giuseppe Bungaro tra le 100 Eccellenze Italiane

Si è svolta giovedì 29 Novembre presso la Sala della Lupa in Palazzo Montecitorio la consegna del Premio 100 Eccellenze Italiane, giunto quest’anno alla sua quarta edizione. L’editore Riccardo Dell’Anna, patron dell’evento, ha saputo ancora una volta mettere in luce il buono e il bello dell’Italia. Nel corso della serata hanno ricevuto il premio di eccellenza, la Pigna d’Onore in pietra leccese, personalità e imprese che si siano distinte nell’adempimento dei propri compiti o nella promozione di prodotti e servizi dei generi più diversi. Si sono succeduti sul palco anche alcuni relatori, tutti appartenenti al Comitato d’Onore esterno alla casa editrice, che ha selezionato persone e aziende da premiare, focalizzando l’attenzione degli ospiti su una serie di temi centrali per lo sviluppo del Paese, dall’attenzione per i bisogni e il tenore di vita dei cittadini alla tutela ambientale; dal turismo allo sviluppo delle infrastrutture; dalla promozione culturale alla sicurezza pubblica

Tra i giovani talenti spicca il nome del giovanissimo Giuseppe Bungaro originario di Fragagnano, il quale è stato premiato come promessa della medicina.  Il giovane studente, grazie al suo progetto inserito nella categoria “Medicina e salute”, ha vinto l’European Union Contest for Young Scientists, la competizione vede in gara i talenti scientifici europei junior fra i 14 e i 21 anni.

Al quinto anno del liceo scientifico “Del Prete-Falcone” di Sava, questo ragazzo sfruttando le nanotecnologie, ho elaborato alcune protesi vascolari. Tutto questo per evitare eventuali complicazioni legate ai materiali normalmente utilizzati. Dal 2015 la ricerca di Bungaro è stata con grande affetto approvata e sostenuta dal Dott. Fausto Castriota – Coordinatore dell’Unità Operativa di Emodinamica e Cardiologia Interventistica di Maria Cecilia Hospital – e dal Dott. Luigi Specchia – Cardiochirurgo del Città di Lecce Hospital.

Mi sono appassionato alla cardiologia perché in famiglia vi sono stati problemi di cuore – racconta Bungaro – a 15 anni ho deciso, dopo aver scritto il progetto, di richiedere un incontro con il Dott. Castriota, persona spettacolare, un luminare della cardiologia. A tutt’oggi continuo a frequentare GVM Care and Research nella sede di Città di Lecce Hospital” continua Bungaro “affiancando il Dott. Specchia, altro esempio fondamentale per me, nell’attività di cardiochirurgia. L’osservazione a fianco di questi professionisti mi ha permesso di comprendere ciò che vorrei fare in futuro proseguendo gli studi, aiutando chi non sta bene”.

Il futuro medico cardiologo Giuseppe sogna una carriera accademica italiana e già studia,  senza sosta, per test di ammissione per Medicina previsti per il prossimo marzo.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fotonotizia: Fulmine si abbatte su abitazione sulla Maruggio-Manduria

Un Fulmine si è abbattuto nella notte  su un’abitazione sulla Maruggio Manduria subito dopo la …