martedì 24 Novembre, 2020 - 16:01:53

Imprenditori più giovani d’Italia creano startup a 12/14 anni

L’Istituto “Galilei – Costa” di Lecce, noto in Italia per l’intensa attività svolta negli ultimi quindici anni in tema di imprenditorialità giovanile, con tanti casi di startup under 19 che prendono vita e vengono incubate e Ragazzi_sm.jpgaccelerate presso la scuola, ha abbassato ulteriormente l’età degli startuppers e, in rete con quattro scuole medie, il “De Giorgi” di Lizzanello/Merine, l’Istituto comprensivo di Cavallino/Castromediano, il “Polo 2” di Trepuzzi ed il “Galateo” di Lecce, ha sperimentato negli ultimi mesi le sue particolari tecniche didattiche con ragazze e ragazzi di 12/14 anni, frequentanti la 2a e 3a media.

Questo nuovo progetto è denominato “N2Y4 Startupping” (mai troppo giovani per avviare startup), è partito a dicembre 2015 ed è in stesura un protocollo d’intesa tra le cinque scuole. Questa prima edizione è in realtà un progetto pilota che, a partire dal prossimo anno scolastico, potrà aprirsi alla partecipazione di tante altre scuole interessate, le quali hanno già espresso l’intenzione e la voglia di aderire.

18252816ragazzi3.jpg

La prima startup avviata è “Tea-Shirt – La maglietta giusta per thè“ ed è stata ideata e curata da 25 studenti dell’istituto comprensivo “Cosimo De Giorgi” di Lizzanello e Merine. In sintesi, è una particolare ed originale serie di magliette che giocano sull’assonanza con la parola inglese “Tea” (thè).

I giovanissimi imprenditori hanno inventato una grafica che comprende la scritta “I love my Tea-Shirt” con al Ragazzi3sm.jpgcentro una teiera “personalizzabile”, nel senso che può essere “riempita” con diverse grafiche. La “Sporty” ha i colori delle squadre del cuore, la “Flagy” ha alcune delle bandiera più belle (Italia, Usa, Uk e Canada), la “MusicStary” ha le star della musica come Jimi Hendrix e Bob Marley, la “Graphy” ha diverse grafiche fighe e poi, all’occorrenza, si possono anche realizzare vere e proprie personalizzazioni su richiesta dall’acquirente.

In forma sperimentale, la prima tea-shirt prodotta è stata realizzata a metà marzo in occasione della Festa del Papà, aveva il nome di “Cool Dad” ed i ragazzi sono riusciti a raccogliere ordini per circa 100 magliette. Proviamo ad immaginare la soddisfazione e l’orgoglio di questi ragazzi alla loro prima esperienza imprenditoriale. Hanno pubblicato una pagina Facebook e stanno ultimando il sito web su cui i futuri clienti potranno scegliere, ordinare ed acquistare la tea-shirt preferita. A dare una mano concreta ed esperta per le competenze informatiche che i ragazzi di Lizzanello ancora non hanno (progettazione e realizzazione del sito, grafica digitale, etc.), ci ha pensato Michael Candido, un giovane neodiplomato del “Galilei-Costa”.

E gli adulti? Ci sono anche loro. Oltre ai due dirigenti del “De Giorgi” di Lizzanello e del “Galilei-Costa” di Lecce, rispettivamente Andrea Valerini e Addolorata Mazzotta, a seguire i giovani imprenditori sono state le insegnanti Maria Luisa Congedo e Nicolina Bianchi della scuola media di Lizzanello e Merine, mentre la supervisione generale del progetto è stata curata da Daniele Manni, prof del “Galilei – Costa”.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Bollettino epidemiologico Regione Puglia del 19 novembre 2020

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano sulla base delle informazioni del direttore del dipartimento …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.