sabato 20 Luglio, 2019 - 17:42:08
Home > Attualità > Il Sovrano Ordine di Malta racconta i suoi 900 anni di storia. L’evento coinvolge la diplomazia internazionale, accademici, giornalisti e fotoreporter

Il Sovrano Ordine di Malta racconta i suoi 900 anni di storia. L’evento coinvolge la diplomazia internazionale, accademici, giornalisti e fotoreporter

Il Sovrano Ordine di Malta è lieto di annunciare la sua partecipazione al Festival Giornalisti del Mediterraneo, che si svolgerà ad Otranto (Le) dal 2 al 7 settembre 2019. Giunto all’undicesima edizione, l’evento è un appuntamento che vede una importante partecipazione della diplomazia internazionale, in particolare dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Un rendez-vous unico nel Mediterraneo e nel Mezzogiorno d’Italia, che coinvolge rappresentanti istituzionali e della società civile, accademici, giornalisti e fotoreporter. Autore del Festival Giornalisti del Mediterraneo è il giornalista Tommaso Forte, nonché, l’ideatore sin dalla sua prima edizione.

Proprio l’antico legame tra il Mar Mediterraneo e l’Ordine di Malta è la ragione della partecipazione dell’antica istituzione cattolica, la cui missione medico-sociale si sviluppa oggi in 120 paesi del mondo con oltre 2.000 progetti.

Fin dagli inizi l’Ordine si distinse per un forte carattere multinazionale, poiché al di là del suo presidio permanente a Gerusalemme, poi a Rodi e a Malta, la maggior parte dei suoi membri era già sparsa in Europa”, dichiara il Segretario Generale degli Affari Esteri Ambasciatore Stefano Ronca. “Nella sua storia millenaria l’Ordine si è posto come Ordine di frontiera che univa le sponde del Mediterraneo. Ispirato al motto fondante Tuitio Fidei, Obsequium Pauperum, (testimonianza della fede, assistenza ai bisognosi,) ancora oggi le sue attività nel campo umanitario sono diffuse nei principali paesi che affacciano su questo mare e si sviluppano nel pieno rispetto delle culture e tradizioni locali.”

In occasione del Festival, l’Ordine di Malta realizzerà una mostra fotografica nella suggestiva cornice del lungomare di Otranto, per mettere in luce i suoi interventi di soccorso sanitario nel mar Mediterraneo. Arricchita da immagini d’epoca e didascalie esplicative, la mostra illustrerà le caratteristiche più rilevanti dell’Ordine di Malta, come la sua sovranità e i molteplici progetti medico-sociali nel mondo, con un’attenzione particolare alle attività di soccorso. La mostra sarà inaugurata da Yves Gazzo, Ambasciatore dell’Ordine di Malta presso l’Unione Europea e da Gabriele Checchia, Ambasciatore dell’Ordine di Malta presso le Nazioni Unite a Roma. Sarà, inoltre, allestito uno spazio in cui volontari e personale medico approfondiranno la storia e le attività dell’Ordine.

Siamo onorati, come comunità, di ospitare – spiega Pierpaolo Cariddi, sindaco di Otranto – nell’edizione 2019 del Festival dei Giornalisti del Mediterraneo, una mostra fotografica del Sovrano Ordine di Malta. Otranto è da sempre una terra di frontiera, che per la sua particolare posizione geografica ha vissuto onori ed oneri del movimento di popoli che caratterizza il Mediterraneo sin dalla notte dei tempi”.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Rapina al Mobilificio Magrì Arreda, arrestato a Oria il secondo presunto rapinatore. I dettagli dell’arresto

Dopo un’ennesima rocambolesca fuga, è stato arrestato il secondo presunto autore della rapina a mano …