martedì 18 Giugno, 2019 - 22:45:49
Home > Primo Piano > La Regione Puglia approva la variante al percorso della via Francigena. Maruggio è fuori!

La Regione Puglia approva la variante al percorso della via Francigena. Maruggio è fuori!

La Giunta regionale ha approvato il tracciato, aggiungendo parecchie varianti, del percorso pugliese della via Francigena e la politica cambia la storia.

Le vie Francigene sono quelle che da Roma conducevano i pellegrini partiti dalla Francia, dalla Renania e dai Paesi Bassi, dopo la sosta nella città di San Pietro, ai porti di imbarco dell’Adriatico Meridionale per la Terra Santa operanti nel Medioevo, di cui Brindisi era indiscutibilmente il più importante.

La Giunta regionale quest’oggi ha inserito numerose “varianti” rispetto al percorso originale storico, ha trasformato il progetto – quanto rilevato da alcuni storici locali – in un secondo itinerario indulgente, cedendo alla logica politica di infilare tutto dentro “petri e pitruddi“, a partire dall’intera provincia di Lecce che aveva all’epoca un ruolo del tutto secondario. Maruggio, forse aveva tutte le carte in regola, vista la sua storia legata ai Cavalieri di Malta, ad essere inserita nel percorso delle “varianti”, così purtroppo non è stato. La Giunta Regionale ha voluto favorire altri territori che non hanno nulla a che vedere con le “vie Francigene”.

1. PERSORSO PRINCIPALE:
– Via Francigena – direttrice Via Traiana:
Faeto – Celle San Vito – Castelluccio Valmaggiore (agro) – Troia – Orsara di Puglia (agro) – Castelluccio dei Sauri – Ascoli Satriano (agro) -Ordona -Orta Nova (agro) – Stornarella – Stornara – Cerignola – Canosa – Andria – Trani (agro) – Ruvo di Puglia – Terlizzi – Bitonto – Bari – Mola di Bari – Polignano a Mare – Monopoli – Fasano (agro) – Ostuni – Carovigno (agro) – Brindisi – San Pietro Vernotico (agro) – Torchiarolo – Surbo – Lecce – Lizzanello (agro) – Vernole -Melendugno (agro) – Calimera (agro) – Martano (agro) – Carpignano Salentino – Cannole – Palmariggi – Giugianello (agro) – Giurdignano – Otranto – Uggiano La Chiesa – Minervino di Lecce – Santa Cesarea Terme (fraz. Vitigliano) – Ortelle (fraz. Vignacastrisi) – Diso (fraz. Marittima) – Andrano (agro) – Tricase – Tiggiano – Corsano – Alessano (agro) – Gagliano del Capo – Castrignano del Capo (fraz. Leuca);
– Via Francigena – direttrice Via Michaelica:
Troia – Lucera – San Severo – Apricena (agro) – San Marco in Lamis – San Giovanni Rotondo – Monte Sant’Angelo;
– Via Francigena – direttrice Via Litoranea:
Manfredonia – Zapponeta – Margherita di Savoia – Barletta – Trani – Bisceglie – Molfetta – Giovinazzo – Bari;

2. VARIANTI (“Terre della Francigena”)
– Via Francigena – Connessione con la Via Francigena della Basilicata:
Ordona – Ascoli Satriano – Candela – Rocchetta Sant’Antonio (agro);
– Via Francigena – Connessione con la Via Francigena del Molise:
Celenza Valfortore (agro) – San Marco la Catola – Volturara Appula (agro) – Motta Montecorvino – Volturino (agro) – Alberona (agro) – Biccari (agro) – Lucera;
– Via Leucadense:
Lecce – Cavallino (agro) – San Donato di Lecce – Sternatia – Zollino – Soleto – Galatina – Sogliano Cavour – Cutrofiano – Supersano (agro) – Ruffano – Specchia – Alessano – Salve (fraz. Ruggiano) – Morciano di Leuca (agro) – Patù – Castrignano del Capo;
– Via Sallentina:
Taranto – San Giorgio Jonico – Carosino – Monteparano – Fragagnano – Sava – Manduria – Avetrana – Salice Salentino (agro) – Veglie (agro) – Porto Cesareo – Nardò – Galatone (agro) – Sannicola (agro) – Alezio – Matino (agro) – Taviano – Racale – Ugento – Acquarica del capo (agro) – Presicce (agro) – Salve – Morciano di Leuca – Patù – Castrignano del Capo (fraz. Leuca)

La Giunta, inoltre, ha dare atto che, a seguito dell’approvazione del tracciato, occorrerà avviare le necessarie azioni di animazione territoriale, culturale ed economica, nonché di promozione turistica; ma anche quelle di conoscenza, tutela e valorizzazione del patrimonio paesaggistico e culturale lungo il tracciato, obiettivi che – verificate le migliori prassi europee e nazionali – si ritiene opportuno perseguire con successivi provvedimenti, volti anche a stabilire la natura e le forme di tutela che il tracciato comporterà nei territori attraversati.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

A Manduria consegnate sei borse di studio “Borsa futuro”

Con il progetto “Borsa futuro” da oltre quindici anni il Gruppo Volontariato Vincenziano Manduria premia …