mercoledì 16 Ottobre, 2019 - 3:58:03
Home > La Voce > Provincia e Regione > L’Educazione della memoria al Liceo Scientifico “Battaglini”

L’Educazione della memoria al Liceo Scientifico “Battaglini”

1249492_635585712671315680_Scuola_Battaglini_01_400x344

TARANTO – L’Assessorato al Mediterraneo, Turismo e Cultura della Regione Puglia e l’Associazione “Presidi del Libro” hanno promosso e organizzato il“Mese della Memoria”, individuando il Liceo Scientifico “Battaglini” di Taranto quale istituto scolastico, congiuntamente ad altri della Puglia, destinatario di un incontro di riflessione su uno dei più grandi genocidi della Storia: la Shoah .

Giunto alla settima edizione, il Mese della Memoria 2015 coincide con i 70 anni dalla liberazione del campo di sterminio di Auschwitz ed ha quale titolo “Antisemitismo, nuovi razzismi, fanatismo. Quale futuro per l’Europa?

La collaborazione della Libreria “Dickens” e dell’ Associazione Il Granaio, entrambe di Taranto e la sinergia interistituzionale con l’istituto “Pitagora”, che ha messo a disposizione l’Auditorium “Basile”, hanno reso possibile l’incontro degli studenti delle quinte classi del Liceo “Battaglini” con la prof.ssa Francesca Recchia Luciani, docente di Filosofie contemporanee e saperi di genere dell’Università “Aldo Moro“ di Bari, per una lezione su “La Shoah spiegata ai ragazzi”, omonimo titolo del breve saggio della relatrice pubblicato da Il Melangolo.

Una educazione alla memoria che non dimentica il dramma delle vittime delle foibe, dell’esodo dalmata-giuliano e delle vicende del confine orientale. Il Liceo sarà presente alla cerimonia in occasione del “Giorno del Ricordo” presso il Palazzo del Governo, per gentile invito del Prefetto Umberto Guidato. Sarà presente con una quinta classe che ha svolto una peculiare attività didattica di ricostruzione storica, e con il video che, arricchendosi delle nuove prospettive emerse nel V Seminario nazionale 2014 del MIUR “Le vicende del confine orientale e il mondo della scuola. L’Adriatico e l’Esodo giuliano-dalmata”, è un viaggio a ritroso che, partendo dal concerto del maestro Riccardo Muti del 13 luglio 2010, a cui parteciparono i presidenti dell’Italia, della Croazia e della Slovenia, mostra alcune tappe importanti di quel processo difficile e sofferto, ancora in atto, dopo le ferite aperte dalla seconda guerra mondiale, dalle foibe, dal terrore, dalle persecuzioni.

Il 10 febbraio 2015 è anche la giornata del Safer Internet Day. Proclamata dalla Commissione europea a partire dal 2004, la Giornata, giunta all’ottava edizione, si propone di sensibilizzare all’uso responsabile e sicuro delle nuove tecnologie legate ad Internet. L’appuntamento, nel corso degli anni, è diventato sempre più importante e ogni anno il tema è sempre stato diverso. Per il 2015 lo slogan della campagna è “Let’s create a better internet togheter” La dott.ssa Andreina Rucci ispettore capo responsabile della sezione Polizia postale di Taranto e l’ispettore Paolo Falciatore incontreranno gli studenti del primo biennio e del terzo anno del Liceo per parlare insieme di “Uso e pericoli della navigazione in rete”.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il maestro che rivoluzionó il pensiero di dipingere i volti. Raffaello Sanzio a 500 anni dalla morte

La devozione e la purezza degli occhi delle donne. I fanciulli tra le mani delle …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.