mercoledì 30 Settembre, 2020 - 17:25:41

L’evento estivo delle Donne del Vino Puglia: Summerwine 2020 Green Edition. Un pic-nic speciale nella verde Valle d’Itria

È la prima iniziativa che la delegazione pugliese delle Donne del Vino mette in calendario dopo i mesi di lockdown: la sesta edizione di Summerwine, l’evento estivo che da sei anni coinvolge imprenditrici del vino, sommelier, operatrici di settore, giornaliste e appassionati, si farà in una formula speciale.

Giovedì 27 agosto (alle 19.30) l’appuntamento ideato e organizzato dalle Donne del Vino Puglia, che fino ad ora ha attraversato tutta la regione fermandosi in alcuni dei luoghi più belli e suggestivi, quest’anno fa tappa a Ottolire Resort, nel cuore della campagna incontaminata della Valle d’Itria, con la caratteristica struttura che richiama le “cummerse”, le tipiche costruzioni in pietra locale. Una location esclusiva e prestigiosa, immersa in un rigoglioso bosco mediterraneo, che si presta ad ospitare la delegazione per una edizione molto particolare.

«Nonostante il momento storico difficile, programmare con continuità la nuova edizione di Summerwine, tenendo conto di tutte le norme di distanziamento, rappresenta la volontà di non fermarsi, di proseguire tutte quelle attività che hanno come obiettivo la promozione e la sensibilizzazione a tematiche legate al mondo del vino», è quanto afferma la delegata regionale Marianna Cardone.

Il tema non a caso è Green: il rapporto tra le donne del vino e l’ambiente è l’indirizzo che l’associazione nazionale ha voluto dare a tutte le delegazioni regionali per questo 2020, una particolare attenzione alla tutela dell’ambiente, al risparmio energetico, alla sostenibilità dei flussi di lavoro. È proprio il contatto con la natura a farci riscoprire i valori più importanti.

La formula quest’anno è davvero originale, un “dejeuner sur l’herbe”, un pic-nic ma declinato al mondo dell’alta ristorazione e del vino, in collaborazione con WalkingWine, progetto di Graziana Maiorano, una delle socie pugliesi. Eleganti postazioni distanziate tra loro, per un numero massimo di 40 persone, si incastonano perfettamente nella natura, con un menu elaborato ad hoc da Vincenzo Digiuseppe, chef di Ottolire Resort. In degustazione i vini delle socie produttrici, dalla Daunia al Salento, presentati dalle socie sommelier Lucia Leone e Francesca Distaso, bollicine, bianchi, rosati e rossi, per raccontare la produzione tutta femminile della regione: Caiaffa Vini, Cantina La Marchesa, Cantina Terribile, Cantine Cardone, Cantine PaoloLeo, Claudio Quarta Vignaiolo, Garofano Vigneti e Cantine, Mottura Vini del Salento, Produttori di Manduria, Soloperto Vini, Tenute Rubino, Vetrére, Vignaflora.

Un pic-nic in perfetto stile, in cui non mancheranno tappeti, cuscini, tavolini, decorazioni e cestini in vimini.

Il menu: Miniciabatta con biga di riposo da 16h a 24h, guanciale di maiale al bbq, radici condite con salsa cicimi, erbe selvatiche e quinoa fritta; Giardiniera dell’orto; Tonno sott’olio della casa; Focaccia Crunch con rosmarino; Fetta di pane di segale con lievito madre con formaggio spalmabile e datterino; Pollo alla brace con rapa rossa arrostita, bietolina rossa, nido di patate fritto, majonese al limone e juice; Crema di ricotta al limone, pane tostato, gelatina di San Marzano e salsa al caffè.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Maruggio primo caso di Covid-19. Si tratta di un turista residente a Campomarino

«Sapevo che questo momento sarebbe prima o poi arrivato.. anzi, visto il “tutto esaurito” (ed …