venerdì 07 Maggio, 2021 - 9:11:25

Lunedì 16 luglio a Maruggio “Mio fratello che guardi il mondo”. Un confronto con John Mpaliza sul tema delle migrazioni

Lunedì 16 luglio a Maruggio “Mio fratello che guardi il mondo”. Un confronto con John Mpaliza sul tema delle migrazioni

Lunedì 16 Luglio alle ore 20.00 (dopo la Santa Messa), presso la scalinata d’ingresso alla Casa Canonica – in via S. Pietro n. 8 – a Maruggio (Ta), le Associazioni “Play your Place”, Arci “Paisà” e “Lotus”, in collaborazione con la Parrocchia “SS. Natività di Maria Vergine” organizzano un incontro aperto a tutti, al fine di promuovere il dialogo interculturale, per approfondire e comprendere meglio il fenomeno delle migrazioni.

Proprio alle ragioni della fuga, ai bisogni e alla dignità del cosiddetto “popolo in orbita” (milioni di persone, soprattutto donne e bambini, che cercano riparo dalla guerra, dalla persecuzione e dalla fame) è dedicata la serata intitolata “Mio fratello che guardi il mondo”, titolo preso in prestito da una canzone di Ivano Fossati.

L’occasione dell’incontro è data dalla presenza di un amico di Maruggio: John Mpaliza.

Ingegnere italo-congolese, attivista per la pace e i diritti umani (noto come “Peace Walking Man”), John – già nel 2014 – fece tappa nel nostro paese nell’ambito della marcia a piedi “Reggio-Reggio”, attraverso la quale egli era (e lo è tuttora) impegnato nel denunciare – attraverso azioni di sensibilizzazione e informazione nelle scuole, nelle parrocchie, nelle associazioni – la situazione socio-politica nella Repubblica Democratica del Congo.

L’obiettivo dell’incontro – attraverso la testimonianza di chi ha vissuto in prima persona la necessità di lasciare il proprio paese per trovare la pace e la salvezza in un altrove lontano – è quello di far conoscere direttamente, realisticamente e correttamente il fenomeno della migrazione, generando una riflessione sugli stereotipi e i pregiudizi al fine di decostruirli.

Solo dal processo di confronto e dall’arricchimento reciproco, la solidarietà si può fare accoglienza e l’uguaglianza si integra con il riconoscimento della diversità, consentendone la valorizzazione.

Al termine dell’iniziativa, ci sarà un momento conviviale presso la sede del circolo Arci “Paisà”, in via Pisanelli n. 4.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Emesso un francobollo dedicato alle professioni sanitarie in prima linea contro il Covid-19

Emesso un francobollo dedicato alle professioni sanitarie in prima linea contro il Covid-19

Il Ministro Giorgetti: “Riconoscimento a impegno e devozione nella lotta al Covid”. Le professioni: “Non …