sabato 31 Ottobre, 2020 - 6:23:15

Mamma disperata, rende pubblico il suo dramma

 

10950712_932058096817832_7265406966919752881_n-e1427436226274MANDURIA – Singolare protesta di una mamma manduriana a cui il tribunale dei minori di Taranto ha tolto il figlio di tre anni per l’estremo stato di indigenza i cui vivevano. La famiglia della donna è proprietaria di un alloggio popolare ritenuto anche questo inidoneo per la buona crescita del piccolo. Dopo aver bussato a tutte le porte nella speranza di riavere il suo bambino avuto con il suo compagno di nazionalità marocchina, la mamma disperata ha fatto affiggere sui muri di Manduria un manifesto funebre che è una denuncia nei confronti di tutta la comunità. Ecco il testo: «L’amministrazione comunale, i servizi sociali, l’istituto autonomo case popolari, gli avvocati, i dottori, i parroci, tutti gli abitanti di Manduria e del vicinato, hanno strappato dalle braccia della ADORATA MADRE il suo piccolo di 3 anni, Sadd ….. VERGOGNA!».
La signora che già in passato, per decisione dello stesso tribunale, aveva perso un’altra figlia concepita sempre con l’extracomunitario con cui si è sposata, ha fatto di tutto per non perdere anche il piccolo Ismail rivolgendosi alle istituzioni, avvocati e sacerdoti senza ottenere risultati. Da qui la decisione rendere pubblico il suo dramma in questa forma così plateale che non è passata inosservata. Il compagno marocchino svolge lavori saltuari e l’unico sostentamento del piccolo nucleo familiare è quello della sorella che lavora come collaboratrice domestiche nelle scuole pubbliche della provincia di Taranto. Le due sorelle si erano rivolte all’Istituto autonomo case popolari per rendere abitabile la loro casa ma gli assistenti sociali, valutate anche le condizioni sociali dell’intero nucleo, hanno ritenuto necessario l’allontanamento del piccolo che rischia di essere affidato definitivamente ad altra famiglia.

Nazareno Dinoi su La Voce di Manduria

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La Polizia di Taranto salva un 15enne vittima di bullismo, voleva suicidarsi

I poliziotti della Sala Operativa di Taranto, hanno ricevuto l’accorata telefonata di una giovanissima ragazza, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.