domenica 14 Agosto, 2022 - 2:20:31

Morte cerebrale per Annarita, la vittima dell’incidente a San Pietro in Bevagna

Morte cerebrale per Annarita, la vittima dell'incidente a San Pietro in Bevagna

Annarita Massafra, manduriana di 51 anni, non ce l’ha fatta a superare il coma provocato dall’incidente del 29 giugno scorso a San Pietro in Bevagna.

I sanitari della rianimazione dell’ospedale Santissima Annunziata di Taranto hanno dichiarato la morte cerebrale ed attendono i tempi canonici per staccare le macchine che la mantengono in vita. I familiari, il marito e tre figli, non hanno acconsentito al prelievo degli organi.

Un terribile incidente si era verificato a San Pietro in Bevagna nel Comune di Manduria. Un’auto, condotta da un ventenne incensurato del posto, aveva  travolto due donne residenti a Manduria. Le due signore avevano trascorso una serata all’insegna del relax alla festa rionale che si è tenuta in questi giorni nella cittadina tarantina, quando all’improvviso, alle loro spalle, una vettura che procedeva a fari spenti le aveva travolte in pieno. Proprio due giorni fa l’autista era stato messo in libertà dal Pm per l’indagini preliminari. Ora si complica la situazione del giovane.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La poesia o la prosa, possono ancora sopravvivere nell’universo delle comunicazioni di massa

La poesia o la prosa, possono ancora sopravvivere nell’universo delle comunicazioni di massa

In seguito al notevole successo della presentazione del libro “La bellezza dell’attimo” (Maruggio, 9 agosto …