martedì 19 Gennaio, 2021 - 9:59:17

Oltre quattromila manifestanti a Lecce per dire no alle eradicazioni degli ulivi – LE FOTO

10384842_10205318377191649_7772973448621340746_n

 

LECCE 29 MARZO 2015 –  Quattromila persone (fonte Ansa) soprattutto giovani, hanno partecipato alla manifestazione in corso in piazza S.Oronzo, a Lecce, per dire no all’espianto delle piante infette dalla xyella e all’uso indiscriminato di insetticidi, che compaiono tra le misure adottate dal piano stilato dal commissario per l’emergenza, Giuseppe Stilletti.

Oltre 60 le associazioni che sostengono la manifestazione promossa da Associazione Spazi Popolari, CSV Salento, Forum Ambiente e Salute, Lilt Lecce, Peacelink e associazione Casa delle Agricolture Tullia e Gino. Alla manifestazione hanno aderito numerosi agricoltori e imprenditori del settore turistico, nonché molti artisti salentini tra cui i Sud Sound System, il cui leader Nandù Popu, ha invitato tutti “ad essere attivi nella difesa degli ulivi salentini da un’aggressione che potrebbe sconvolgere per sempre il paesaggio, la natura, la storia del Salento”.

Intanto l’intero Salento si sta mobilitando per la via Crucis per gli Ulivi organizzata dalle 5 diocesi della metropolia di Lecce che si svolgerà domani alle 19.30 a Gagliano del Capo (Lecce) fino a raggiungere la Basilica di Santa Maria di Leuca e che vedrà per la prima volta la partecipazione contemporanea, al di fuori di un evento liturgico, dei vescovi delle diocesi Ugento-Santa Maria di Leuca, di Nardó-Gallipoli e delle Arcidiocesi di Lecce, Otranto e Brindisi- Ostuni. La fiaccolata illuminerà il percorso facendo sosta sette volte durante le quali si avranno momenti di grande suggestione per riflettere e pregare, a simboleggiare l’orazione di Cristo nell’orto dei Getsemani. Si vuole in questo modo metaforizzare il momento di dolore che sta vivendo il Salento e il sacrificio che si chiede ai suoi ulivi per salvare dal contagio il resto d’Europa, inviando così un messaggio di sensibilizzazione alle istituzioni nazionali e internazionali. L’evento è organizzato dalle diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, di Nardò-Gallipoli e dalle Arcidiocesi di Lecce, di Otranto e di Brindisi-Ostuni. “Vogliamo sensibilizzare il nostro territorio – si legge in un comunicato delle Diocesi – alla custodia del Creato”

Fonte: Ansa

LE FOTO SONO STATE PRESE DA VARI PROFILI PRESENTI SU FACEBOOK

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il bene culturale come identità di civiltà nel recentissimo lavoro di Micol e Pierfranco Bruni dedicato a San Lorenzo del Vallo

La storia si racconta con le testimonianze. Si racconta con i beni culturali. Si racconta …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.