lunedì 15 Luglio, 2024 - 19:44:51

Il Punto

“L’Epifania del Nostro Signore come lettura demoetnoantropologica tra tradizione e identità dei popoli del Mediterraneo”

241877_0140102_festa-nazionale-della-befana

Tra le feste popolari che legano la fine di un anno con l’inizio dell’anno nuovo c’è chiaramente il 6 di gennaio, ovvero la Festa dell’Epifania del Nostro Signore che lega riti religiosi, cattolici, cristiani, ortodossi, Mediterraneo nell’intreccio tra Oriente ed Occidente, con riti provenienti dalla cultura popolare ‘pagana’. Il mistero, qui, …

Continua »

Da Prezzolini a Mario Luzi: Carlo Cassola un grande scrittore. Nulla a che fare con Calvino. Nel centenario dell’autore della ragazza di Bube con un mio studio si apre la discussione

554777_10203630611632044_1375207635_n

Che Carlo Cassola e Giorgio Bassani fossero degli scrittori straordinari e che i loro romanzi costituiscono, ancora oggi, dei riferimenti centrali in una temperie letteraria contrassegnata dall’evasività della parola e dalla desertificazione dei contenuti e dei valori ne sono stato sempre convinto e ne sono convinto tuttora. Premesso che con …

Continua »

Taranto (e non solo: da Grottaglie a Maruggio la cultura è una koiné da nuovo vocabolario) una città senza politica e senza progettualità culturale

pierfranco-bruni-e-annarita-miglietta-696x344

Ci sono state città che hanno avuto la capacità di risollevarsi dopo “strazi” economici e culturali laceranti o calamità devastanti, e ci sono città che hanno perso l’incanto e l’amore e hanno trasformato questi due elementi nel lacrimatoio delle false verginità e dell’assenza di un pensiero, che sia pensiero. È …

Continua »

San Francesco d’Assisi non è l’icona del “poverello”.Con Chiara sono il Cantico dei Cantici

chiara_e_francesco_01

Francesco e Chiara sono amanti del Cantico dei Cantaci. Sono l’amore. Il mistero è in San Francesco d’Assisi. C’è una spiritualità francescana nella vita dell’uomo contemporaneo? Una domanda che si è posta in tutte le epoche e all’interno delle secolarizzazioni che noi abbiamo attraversato. Noi, uomini che guardiano alla Croce, …

Continua »

Il Museo di Taranto e il ruolo centrale della Direttrice Eva Degl’Innocenti nel rilanciare le culture della Magna Grecia

eva-degli-innocenti

Non è mai esistito un problema “dimissioni” della direttrice del Museo Nazionale di Taranto (MarTa) Eva Degl’Innocenti. Ma sulla questione non vale spendere altre parole. Però bisogna precisare un fatto: il pensiero delle dimissioni “non è rientrato”, non c’è mai stato, non è mai esistito, non si è mai discusso …

Continua »