venerdì 15 Novembre, 2019 - 20:55:40
Home > Primo Piano > Sabato 19 ottobre a Manduria presentazione della guida “Terra delle gravine – il viaggio delle vertigini”, con la presenza dell’autrice Carmela D’Auria.

Sabato 19 ottobre a Manduria presentazione della guida “Terra delle gravine – il viaggio delle vertigini”, con la presenza dell’autrice Carmela D’Auria.

Continua la promozione del patrimonio storico culturale di Manduria. Questa volta le associazioni di “Cuore Messapico” lo fanno presentando un bene esterno. La nostra città, infatti, si arricchisce della presentazione di una perla letteraria: al “Museo Civico della II Guerra Mondiale” sabato 19 ottobre, con inizio ore 19.00, si parlerà di “Terra delle gravine – il viaggio delle vertigini” di Carmela D’Auria (Posa Edizioni, 2019). Un viaggio nel territorio quasi incontaminato tra Ginosa e Grottaglie alla scoperta di un angolo di Puglia, quello jonico, selvaggio e ancestrale, dove si fondono storia e leggenda. “Alla base dell’evento”, ci dice Gianfranco Dimitri, archeologo responsabile scientifico di Cuore Messapico e moderatore della serata, “vi è l’intento di promuovere il proprio territorio valorizzando le bellezze del territorio altrui: è questo un binomio inscindibile, una veduta d’insieme grazie alla quale la ricchezza di una terra non rimane cosa sterile destinata ad appassire ma, amalgamandosi con altre realtà, diventa tessuto connettivo di vasta portata”. Da anni impegnata nella valorizzazione di quei luoghi, a parlarcene sarà l’autrice, l’archeologa Carmela D’Auria, che ha definito il suo lavoro “un atto d’amore verso la mia terra”, la “Terra delle Gravine”, in un particolare percorso tra boschi, canyons e macchia mediterranea: uno scrigno di tesori da scoprire in quello che è stato definito «il viaggio delle vertigini».

In un serrato susseguirsi vengono proposti Ginosa con le sue stradine e le spiagge di sabbia sottile, Laterza, città del pane, della carne arrosto, della maiolica e della gravina più grande d’Europa, raggiunge Castellaneta con i suoi canyon, la marina e il museo dedicato al mito del cinema muto, Palagianello con le sue case-grotta, Mottola con il centro storico medievale e le grotte di Dio, Massafra che conserva il maggior patrimonio rupestre, Crispiano con le sue 100 masserie, Statte con i dolmen preistorici e l’acquedotto romano e infine Grottaglie, con le sue botteghe di ceramisti. E in ogni comune, molto altro. In ogni sezione, suggerimenti su cosa vedere, dove mangiare e le attività da provare almeno una volta: dai tour naturalistici nelle riserve alle immersioni subacquee, passando per laboratori e degustazioni, trekking ed escursioni in canoa. Infine, gli appuntamenti imperdibili: feste patronali, riti della Settimana Santa, Festival, sagre e falò. In queste 200 pagine, consigli utili, contatti, informazioni di viaggio per aiutare i turisti a programmare al meglio il loro soggiorno. Il tutto impreziosito dagli scatti di Carlos Solito, fotografo e scrittore giramondo, Giuseppe Laera, Orazio Sansonetti e Isabella Bello. Progetto grafico di Luigi Notarnicola. Il libro è pubblicato per i tipi di Posa Edizioni, nuova realtà territoriale dedicata al mondo del turismo, della cultura e dell’arte. Il Museo Civico della II Guerra Mondiale, presso cui si svolgerà l’evento, è sito a Manduria in via Ludovico Omodei 28. Per informazioni chiamare il 339.7883603.

 

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il melograno: tradizione, mito, simbologia

  Nell’antichità il Melograno rappresentava l’immortalità, la fertilità, la forza della creazione e l’abbondanza; era …