martedì 11 Maggio, 2021 - 22:00:24

Torneo “Fuorigioco” 2015: Allo Iacovone vincono gli avvocati

IMG_0052

TARANTO – Passata l’emozione per l’incontro nel carcere di Taranto con Antonio Cabrini, in una tipica serata prenatalizia, con temperature ridotte, si è conclusa la terza edizione del progetto di rieducazione “Fuori…gioco!” rivolto ai detenuti del Carcere di Taranto. Sul manto erboso dello Iacovone, messo a disposizione dall’Assessore allo Sport del Comune di Taranto Francesco Cosa, da sempre molto vicino all’iniziativa, si sono affrontate in un quadrangolare di calcio, le squadre dei Magistrati, degli Avvocati, della Polizia Penitenziaria e dei detenuti, agli ordini di una terna di giovani e promettenti arbitri della Sezione Aia di Taranto, designati dal Presidente della Figc Puglia Vito Tisci. Tutte le partite si sono giocate all’insegna del più assoluto fair play, anche se tutte le squadre sono arrivate preparate all’appuntamento con l’intenzione di far bella figura non lesinando il massimo impegno. A dare il calcio d’inizio due calciatori simbolo del Taranto Calcio Capitan Genchi e Ciarcià, i quali insieme al Presidente onorario Di Fonzo ed a nome di tutta la dirigenza della società Fc Taranto presieduta dal duo Zelatore-Bongiovanni, hanno donato ai detenuti dei kway ufficiali della squadra. Ad affollare la tribuna numerosi rappresentanti delle Istituzioni, amici e parenti dei calciatori, ma anche tifosi e semplici curiosi che non hanno fatto mancare il tifo per l’una o l’altra squadra, intonando cori dai contorni goliardici. Questa volta a vincere il torneo sono stati gli Avvocati tarantini che han battuto in finale per 2 a 0 con reti di Sebastio e Destratis, il forte team dei Magistrati del trio Rosati-Carbone-Buccoliero, già campioni uscenti. Nella finale per il terzo posto, gli agenti penitenziari hanno avuto la meglio, non senza affanno, sui detenuti che non hanno affatto demeritato. Durante la premiazione coppe e medaglie per tutti i partecipanti, consegnate dalla Direttrice della Casa Circondariale dott.ssa Stefania Baldassari, dal Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto Vincenzo Di Maggio e dal responsabile del progetto Avv. Giulio Destratis. Presente inoltre il Presidente della Fondazione Orosei Alessandro Epifani, partner del progetto, che ha fatto omaggio alle squadre partecipanti di targhe ricordo.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Estratti dal web. Più rispetto per i negri - Marcello Veneziani

Estratti dal web. Più rispetto per i negri – Marcello Veneziani

Ieri mi ha fermato un africano per vendermi qualcosa e mi ha detto “Fratello bianco”. …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.