martedì 04 Ottobre, 2022 - 4:54:04

Ultimo saluto al funerale alla nonna ultra centenaria, ma nella bara c’era la salma della sua vicina di letto ospite della Rsa

bara da morto Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946

E’ successo in una Rsa del Piemonte.

Prima la chiamata: “Vostra madre è morta”. Poi la disperazione per la perdita della donna. Poi lo shock, il sollievo e la rabbia. Sì, perché quando sono arrivati all’obitorio il cadavere che si sono trovati di fronte era quello di un’altra donna la compagna di stanza più giovane di  dieci anni. La loro mamma stava bene, era nella sua stanza nella  casa di riposo, ignara di quanto era appena accaduto.

Come racconta Prima Chivasso, l’episodio è accaduto nella casa di riposo don Guido Tronzano di Torrazza Piemonte: una donna è morta ma la famiglia avvisata è quella sbagliata.

Un equivoco clamoroso, che ha sconvolto due famiglie. Le donne coinvolte erano compagne di stanza. Una delle due è morta e dalla Rsa hanno avvisato la famiglia. Ma quando i parenti si sono recati alla casa funeraria di San Mauro, ecco la sorpresa: il cadavere era di un’altra donna.

A quel punto i parenti, dopo il comprensibile shock iniziale, hanno chiesto al personale della casa funeraria di verificare con la struttura cosa fosse accaduto. E quando hanno telefonato in Rsa hanno scoperto che la madre era nella sua stanza, e che stava bene.

A quel punto, però, bisognava capire chi fosse la persona realmente deceduta. Dopo una breve verifica è emerso che si trattava della compagna di stanza, che è stata successivamente trasferita nella camera mortuaria di Chivasso. La casa di riposo ha poi contattato i parenti, spiegando loro anche il perché non erano stati avvisati immediatamente del decesso.

Cosa è successo
A seguito della vicenda della residenza per anziani di Torrazza Piemonte, gestita dall’azienda friulana 3AMilano, interviene il direttore generale Mario Modolo, che ha spiegato come è nato l’equivoco:

“L’equivoco è stato frutto di un errore umano: uno scambio involontario di nominativi fra un’ospite deceduta e la sua vicina di letto nel momento della registrazione del decesso. Ci scusiamo con i familiari delle ospiti coinvolte e per il disagio che si è creato. Abbiamo avviato una procedura interna di verifica: intendiamo individuare il responsabile e adottare delle misure severe nei suoi confronti. Non vogliamo che questo genere di errori accadano nuovamente”.

“La struttura sta vivendo una fase di avvio e di forte crescita: il contesto estremamente dinamico può aver contribuito al verificarsi dello sbaglio. Ci teniamo a sottolineare che l’errore non riguarda in alcun modo le prestazioni sanitarie, che nella nostra residenza di Torrazza Piemonte sono sempre state erogate con correttezza e professionalità, con degli standard qualitativi molto alti trattandosi di una residenza nuova”.

fonte: primachivasso.it

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Il mio viaggio alla scoperta delle Grotte di Castellana. Le foto

Il mio viaggio alla scoperta delle Grotte di Castellana. Le foto

Le Grotte di Castellana sono tra le più belle e spettacolari d’Italia, sono ubicate nel …