martedì 15 Giugno, 2021 - 11:58:20

04-05-2021 – “ENTROPIA DONNA” , il libro di Maria Grazia Destratis, emerge come un fiore dalla terra natia

ENTROPIA DONNA - libro

Il libro di Maria Grazia Destratis, promosso dal giornale “La Voce di Maruggio” col patrocinio morale del “Sindacato Libero Scrittori Italiani – sezione Puglia”, si presenta come una coraggiosa provocazione intellettuale. Essa, scevra da formalità e notazioni retoriche, lontana dal mondo dei coltivatori di perle e, nel contado delle gemmazioni fuori stagione, emerge come fiore autoctono, generato dalla terra stessa che ha dato i natali all’autrice.

Risulta molto interessante, nel rigore della parola scritta, quella sottile, costante ma spiccata vena di idiosincrasia per quelle regole del “sentire” senza slancio, del microcosmo che rallenta e quasi fagocita il diritto alle grandi estensioni del pensiero umano, per quella quotidianità che è sentimento immaturo, che non produce seme.

Nel registro della Destratis non compaiono solo i segni di una gioventù in corso d’opera, ma la profondità partecipativa che trova, nella poesia, la rotaia su cui corre, rallenta, talora si ferma, riparte e vocia il treno della vita. Le parole esatte ma non ricercate, sono come crine che al contatto con le corde di violino, irrimediabilmente suonano. Dunque, tra versi , immagini e narrazione, il contenuto evolve se il lettore si predispone all’ascolto di un’autoconfessione, carpendo l’impronta del dolore, immedesimandosi nei passi lesti della vita degli anni verdi e ponendosi in religioso ascolto di quel discorso allo specchio che non richiede presenza ma partecipazione.

Il lettore, accompagnato nei sentieri di una vita non propria, comprende le ragioni per le quali l’autrice sceglie di “non esistere, ma intensamente vivere”.

La silloge di Maria Grazia Destratis è un invito a guardarsi dentro, nell’imperiosa attitudine dei giorni nostri a guardarsi (e a non guardare) fuori. Nel canto al padre, che è una preghiera struggente, la celebrazione del suo dolore muta e si trasforma in legame imperituro, ed è proprio lì che la poesia esulta, esercitando la sua funziona taumaturgica e compiendo il vero prodigio.

Dina Turco
Giornalista, scrittrice ed editrice

 

Il libro è in vendita nelle edicole/librerie di Maruggio:

  • Cartolibreria Woodstok  tel. 099.676695.
  • Cartolibreria Marisa Santoro tel.  099.676352.
  • Potrete richiederlo via e-mail all’autrice: mdestratis@gmail.com

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

DOMANI il Comitato 12 giugno inaugura due monumenti a Fragagnano e San Marzano con la “Giornata della Memoria… per non dimenticare mai”

DOMANI il Comitato 12 giugno inaugura due monumenti a Fragagnano e San Marzano con la “Giornata della Memoria… per non dimenticare mai”

A Fragagnano la Viceministra alle Infrastrutture Teresa Bellanova e a San Marzano Don Luigi Ciotti …