venerdì 01 Marzo, 2024 - 21:42:25

17 gennaio 2024 – Pizza: Un Tesoro Italiano Celebrato nel World Pizza Day 2024

La pizza, icona indiscussa della cucina italiana, va ben oltre il suo ruolo di piatto delizioso, affermandosi come un autentico tesoro economico che genera un incredibile fatturato annuale di oltre 15 miliardi di euro.

Questo capolavoro culinario è celebrato in tutto il mondo il 17 gennaio, durante la Giornata internazionale della pizza, conosciuta come World Pizza Day 2024. Un’occasione speciale che coincide con la festa di Sant’Antonio Abate, protettore degli animali, dei fornai e dei pizzaioli.

L’Origine della Giornata Mondiale della Pizza

La storia di questa festa ha radici anni fa, quando un gruppo di appassionati ha deciso di dedicare un intero giorno a celebrare questa pietra miliare della gastronomia italiana. L’idea ha preso vita spontaneamente tra gli amanti delle pizze di ogni tipo sui social media, creando una giornata dedicata a onorare la loro comune passione.

Patrimonio dell’Umanità: L’Arte dei Pizzaiuoli Napoletani

Nel 2017, l’UNESCO ha ufficialmente riconosciuto l’arte dei pizzaiuoli napoletani come patrimonio immateriale dell’umanità, confermando la versatilità della pizza nelle sue molteplici forme: rotonda, quadrata, sottile, spessa, con o senza cornicione.

Il 65% degli italiani ha mangiato la piazza almeno una volta alla settimana nell’ultimo anno, mentre – spiega l’indagine presentata al Villaggio della Coldiretti a Napoli – un italiano su 5 l’ha messa in tavola due volte alla settimana, l’8% per 3 volte alla settimana, il 3% quattro volte e il 2% quasi tutti i giorni, solo un 2% dichiara di non averla mangiarla mai.

La pizza «è anche la colonna portante di un sistema economico costituto da 121mila locali in Italia dove si prepara e si serve grazie ad una occupazione stimata in 100mila addetti a tempo pieno e altrettanti nel weekend».

«In Italia – continua la Coldiretti – si sfornano 2,7 miliardi di pizze all’anno che in termini di ingredienti significano durante tutto l’anno 200 milioni di chili di farina, 225 milioni di chili di mozzarella, 30 milioni di chili di olio di oliva e 260 milioni di chili di salsa di pomodoro». E al 92% degli italiani piacerebbe che venisse indicata la provenienza degli ingredienti.

La Preferita: La Classica Margherita

Tra le varietà infinite, la classica Margherita mantiene il suo status di pizza preferita. La sua semplicità, con mozzarella, pomodoro e basilico, la rende la scelta principale degli amanti della pizza. La Diavola e la Bufala seguono al secondo e terzo posto, mentre la Quattro Formaggi e la Capricciosa completano la Top 5 delle pizze più amate.

Record di consumo negli Stati Uniti

Al di là delle frontiere italiane, gli Stati Uniti si ergono come campioni di consumo di pizza. La pizza americana, con toppings innovativi come wurstel e patatine, conquista soprattutto il cuore dei giovani.

La miglior Pizzeria d’Italia

In occasione del World Pizza Day 2024, numerose pizzerie italiane si sono distinte con menu speciali e creazioni uniche per deliziare i veri amanti della pizza. Dalle reinterpretazioni vegane delle classiche pizze napoletane a creazioni contemporanee che esplorano sapori internazionali, l’arte della pizza evolve e si reinventa in tutta Italia.

La Pizza: Un viaggio di migliaia di  chilometri tra pomodoro e mozzarella

Ogni boccone di pizza è un viaggio culinario attraverso 3.000 chilometri di sapori, unendo il pomodoro e la mozzarella in una simbiosi perfetta. Questa combinazione magica rende la pizza un piacere irresistibile per il palato.

La Capitale dei Pizzaioli

Napoli, la culla della pizza, continua a essere la vera capitale dei pizzaioli. Con la sua lunga tradizione e maestria nella preparazione della pizza, Napoli è un faro per gli amanti di questo piatto in tutto il mondo.

In conclusione, la pizza non è solo un piatto, ma un simbolo dell’identità culinaria italiana, un patrimonio immateriale dell’umanità che unisce le persone attraverso il gusto e la tradizione. Nel World Pizza Day 2024, celebriamo questo tesoro gastronomico che ha conquistato i cuori e gli stomaci di milioni di persone in tutto il mondo.

 

 

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

NAS di Taranto: controlli e sequestri di prodotti caseari nella provincia

I militari del N.A.S. di Taranto, nel corso di attività ispettive nella provincia condotte insieme …