martedì 28 Settembre, 2021 - 10:16:16

3 maggio 1949: L’ultima partita del grande Torino

il grande torino

Verso il 4 maggio / Un’amichevole dall’amaro epilogo, la trasferta dalla quale I Ragazzi non tornarono più

Se c’è una partita che nessun appassionato di sport – e pallone – può scordare, questa è Benfica-Torino del 3 maggio 1949. E i motivi sono tanti, uno su tutti in particolare: fu l’ultima gara disputata dal Grande Torino. Tutto ebbe inizio qualche mese prima, quando a Genova scendevano in campo l’Italia e il Portogallo. Vantaggio lusitano, poi si scatena la banda azzurra. Segna Menti, segna Mazzola. Va in rete anche Maroso, ma questa è un’altra storia, la racconteremo strada facendo. L’Italia alla fine vincerà per 4-1.

In quell’occasione Francisco Ferreira parlò con Valentino Mazzola (capitano azzurro non che degli Invincibili): ”Vorrei organizzare qualcosa di speciale. Vorrei affrontare la squadra più forte del Mondo”. Quella squadra portava la maglia granata; quella squadra giocava al Filadelfia.

Ferreira, nonostante fosse considerato il classico ‘profeta in patria’, come molti giocatori dell’epoca non aveva guadagnato molto durante la sua onesta carriera e pensò bene di organizzare un match speciale quando il ritiro sembra vicino – a dire il vero il capitano del Portogallo e del Lisbona giocò ancora diverse partite –: l’incasso sarebbe valso come una buona liquidazione per lui.

Ad ogni modo, motivazioni vere e meno vere a parte, Mazzola si adoperò molto dopo quel colloquio con il capitano benfiquistas e convinse il presidente Ferruccio Novo a trovare una giusta data per il match. Fu così che il 3 maggio 1949, le due squadre si ritrovarono in campo all’Estádio Nacional di Lisbona. In una partita destinata a tingersi di mito e leggenda. L’inglese Pearce dà il fischio d’inizio. Ossola, primo tassello di quel mosaico perfetto, voluto e creato da Novo, apre le marcature. É calcio spettacolo, è la fiera del gol e delle belle giocate. Un rigore realizzato da Romeo Menti fissò il punteggio sul definitivo 4-3 a favore dei padroni di casa.

Quella fu l’ultima partita per i ragazzi di Superga, il resto è storia. La squadra il giorno dopo si imbarcò sull’aereo che mai arrivò in a destinazione. Si fermò qualche chilometro prima, sui muri della Basilica di Superga dove ogni anno i tifosi del Toro salgono numerosi per ricordare la memoria dei propri Eroi. Questa è la Leggenda. Il mito del Grande Torino, il racconto di una squadra Invincibile…

BENFICA-TORINO 4-3

Arbitro: Pearce (ENG)

RETI: pt 9′ Ossola (T), 23′ e 39′ Melao (B),33′ Arsenio (B), 37′ Bongiorni (T), st 40′ Rogerio (B), 44′ Menti rig. (T).

BENFICA: Contreros (Machado), Jacinto, Fernandes, Morira, Felix, Ferreira, Corona (Batista), Arsenio, Espiritosanto (Julio), Melao, Rogerio.

TORINO: Bagicalupo, Ballarin, Martelli, Grezar, Rigamonti, Castigliano (Fadini), Menti, Loik, Gabetto (Bongiorni), Mazzola, Ossola.

Fonte: www.toro.net 

 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

CONTO ALLA ROVESCIA PER IMMAGINA 2021, IL GRANDE EVENTO DI 50&PIÙ IN PROGRAMMA DAL 12 AL 21 CASTELLANETA MARINA (TA)

Nove giorni di competizioni sportive e canore e di laboratori formativi informatici dedicati agli over …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.