venerdì 23 Ottobre, 2020 - 5:20:47

A Maruggio arriva il baratto amministrativo

pulizia-strade.JPG_1064807657

Si chiama baratto amministrativo. Ne possono usufruire contribuenti morosi non colpevoli e ne sono agevolate le pubbliche amministrazioni che avanzano crediti praticamente inesigibili da quegli utenti che, ad esempio, non sono in grado di pagare la Tari.

«Abbiamo applicato immediatamente le indicazioni del Governo e dello Sblocca Italia – spiega Alfredo Longo, primo cittadino di Maruggio. – Sono tante le sacche di disagio e di povertà nel nostro territorio e questa forma di sostegno alla civiltà ci è sembrata una formula vincente per tutelare delle persone e al contempo le risorse dell’Ente».

Già pronto e approvato il regolamento che detterà l’andamento di questa forma di volontariato civile al quale potranno far ricorso coloro i quali non sono in grado di far fronte al pagamento di alcune imposte comunali. In sostanza si celebra uno scambio in termini di lavoro utile alla comunità. Valorizzazione del territorio e servizi di interesse generale, la pulizia e la manutenzione delle aree verdi saranno alcune delle sacche da colmare con il lavoro destinato a chi, cittadini ma anche associazioni, si trova nelle condizioni di poter usufruire di questa forma di sgravio fiscale. Tutte le attività saranno coordinate da un tutor che si occuperà di organizzare e gestire anche una fase formativa, fornendo, laddove si reputasse necessario, tutti i mezzi utili alla fornitura del servizio individuato.

Ogni iniziativa necessita di una regolamentazione. Ed è per questo che è stato istituito l’Albo della cittadinanza Attiva; entro il 31 dicembre di ogni anno le singole persone, ma anche le associazioni interessate, potranno presentare domanda di iscrizione a questo elenco al fine di consentire agli uffici tecnici di costituire un elenco dettagliato che il 31 gennaio sarà ufficializzato, dando il via alla procedura di sgravio e baratto. Tutte le informazioni utili si possono ottenere consultando il sito internet del comune di Maruggio o contattando l’Ufficio Tributi.

Monica Caradonna

 

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Covid: festa con 400 persone, chiuso locale a Nardò

Durante un controllo volto a verificare il rispetto delle norme anti covid, venerdì sera  a …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.