lunedì 25 Ottobre, 2021 - 18:08:38

Ad Agosto è già Natale –  di Anna Marsella

natale

Può sembrare anacronistico e impopolare parlare d’altro in questi giorni in cui l’attenzione è focalizzata sugli scenari mondiali e sui nostri destini che pare dovranno (?!) dipendere in futuro necessariamente da un pel di carota miliardario, misogino, xenofobo ecc..ecc… Allora per prendere un po’ di fiato e distrarci proviamo a cambiare argomento stasera!

Un prematuro e scintillante albero di Natale mi ha ricordato che è già cominciato il conto alla rovescia che anticipa ogni anno l’attesa di questa festa ,allungando la serie dei numeri che cominciamo a contare subito dopo il ferragosto. Più il tempo ci sfugge e più tentiamo di acchiapparlo per fermarlo ma nello stesso tempo più diventa indispensabile anticipare tutto, arrivare sempre prima! Natale è comparso sui nostri orizzonti mentre eravamo ancora allungati al caldo delle nostre spiagge e così abbiamo cominciato ad esaurirne emozioni ed attese prima ancora di aver completato e realizzato il presente che si stava svolgendo!

Nella nostra frenetica e quotidiana insoddisfazione viviamo protesi nell’attesa del nuovo per un inconscio bisogno di esorcizzare il disagio presente aspettando sempre quel dopo che mortifica e annulla il nostro “carpe diem”. Raggiriamo la paura dell’oggi proiettandoci continuamente in avanti, aspettando e corteggiando il successivo evento che ci toglie dall’imbarazzo e dalla responsabilità del presente. In questo modo corriamo più noi dei giorni che ci toccano scartando tutto prima… e quello che fino a ieri anelavamo e corteggiavamo diventa già passato remoto nell’illusoria gioia di impossessarci del tempo prima che arrivi.

Un po’ come quando da bambini strappavamo direttamente il foglio invece di cancellare e correggere gli errori e ci ritrovavamo con un quaderno sempre più sottile!

E se invece provassimo a prolungare e accorgerci del nostro “adesso” accomodando la vista per vederlo meglio da vicino? Magari potremmo cominciare a godere ancora di questo mese abbondante che l’autunno ci regala, dei colori smorzati delle sue foglie, del sole che non si arrende alle nuvole e vuole ancora farsi vedere, del profumo del mare che da noi ancora arriva e di quelle belle mezze stagioni che abbiamo costretto a non esistere più a cominciare dai modi di dire.

Anna Marsella

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fragagnano: arrestato pregiudicato di nazionalità marocchina resosi responsabile di rapina aggravata nei confronti della propria convivente

Nel corso della serata del 22 ottobre 2021, i militari della Stazione Carabinieri di Fragagnano …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.