giovedì 21 Gennaio, 2021 - 5:57:20

Al via la rassegna teatrale “LICEINSCENA” e il contest “DE SANCTIS GALILEI TALENT”

Protagonisti gli studenti del Liceo “De Sanctis Galilei”

MANDURIA –  In attesa del suono dell’ultima campanella che segnerà la conclusione delle lezioni, si apre il sipario sull’attesa terza edizione della rassegna teatrale del Liceo “De Sanctis Galilei” di Manduria, che si presenta quest’anno, sempre più ricca nel suo variegato palinsesto di spettacoli programmati, frutto dell’impegno costante degli allievi dei quattro indirizzi dell’Istituto, ingaggiati in ASL nella realizzazione di altrettante opere sceniche, particolarmente significative sul piano delle scelte artistiche e tematiche con il percorso di studi liceali intrapreso.

 

Si parte, dunque, il 5 giugno alle 20,00 con la piéce “La vie en bleu – storia della signora Curie”, il cui inedito testo scenico, a cura dell’indirizzo scientifico, ripercorre i tratti biografici di una grande scienziata, impegnata nella ricerca contro una società bigotta e misogina e capace di informare il proprio metodo di lavoro di quello spirito di avventura e di quella creatività che sola permette “di braccare i segreti della materia e della vita”.

Si prosegue nella serata del 6 giugno con gli allievi dell’indirizzo classico, puntando i riflettori sulla storia di “Edipo re” sofocleo, involontario assassino di suo padre, tiranno usurpatore e coniuge della sua stessa madre, che rappresenta per antonomasia l’individuo che fallisce per angustia di visione mentale, specie quando oggetto di tale visione è il sé, la propria autenticità.

Il 7 giugno sul Teatro “De Sanctis” atterrerà l’intramontabile storia de “Il Piccolo principe”, racconto di Antoine de Saint-Exupéry rivisitato in chiave psicoanalitica dagli studenti dell’indirizzo di scienze umane, al fine di accompagnare gli spettatori in un viaggio scenico emozionale, che ha sede nel cuore e che tramuta, con semplicità ed eleganza, in simboli concreti, offrendo la possibilità di vedere, dipinto in scena, “l’essenziale” che altrimenti “è invisibile agli occhi”.

Ultimo spettacolo in calendario, previsto l’8 giugno e curato dagli studenti dell’indirizzo linguistico, costituirà inoltre un’occasione per conoscere il teatro classico in lingua, cogliendo un tema trasversale a tre grandi opere “Di matrimoni… in patrimoni”: il potere delle convenzioni sociali che si scontra con la forza dell’amore, l’immobilismo vetusto e reazionario delle regole imposte contro la forza travolgente e il dinamismo delle giovani passioni troverà spazio scenico, attraverso le rivisitazioni in chiave ironica de “L’avare” di Molière, “Romeo and Juliet” di W. Shakespeare e “La casa de Bernarda Alba” di F. Garcia Lorca.

Alle esibizioni seguirà, infine, sabato 9 giugno l’evento “LICEINSCENA – Notte delle Stelle e De Sanctis Galilei Talent”, durante il quale una componente tecnica, affiancata da un nutrito numero di studenti-giurati conferirà una valutazione alle opere messe in scena nei giorni precedenti, attribuendo un premio, suddiviso in varie categorie e nato per valorizzare un aspetto fondamentale del gioco teatrale, qual è il lavoro di squadra: miglior interprete protagonista, miglior interprete non protagonista, migliori coreografie, migliore Scenografia, migliori Costumi, trucco e parrucco, Miglior team (gruppo di lavoro Direzione di scena). Ad accompagnare il conferimento dei riconoscimenti alle performance sceniche ci sarà anche la terza edizione dell’ormai noto contest scolastico, in cui si sfideranno sul palcoscenico del Teatro “De Sanctis” i giovani talenti liceali, pronti a mettere in gioco le proprie inclinazioni artistiche nel canto, nel ballo, nella recitazione e nella musica, in nome di una competizione sana, volta ad far emergere le loro potenzialità e a coltivare passioni, investendo in rapporti umani di qualità, il migliore investimento possibile, il più duraturo.

All’interno di questa suggestiva cornice sono previsti, inoltre, momenti di arricchimento artistico-culturale attraverso la presentazione al territorio del cortometraggio “Meshack”, realizzato nell’ambito dei progetti FAMI FaCiLe e Laboratori di cittadinanza democratica condivisa e partecipata del Liceo De Sanctis Galilei in collaborazione con la Cooperativa Rinascita e l’Ambito Territoriale7, con la regia di Mirko Di Lorenzo e la produzione esecutiva di CinemETIC in collaborazione con Popularia Onlus; un progetto che ha visto impegnati gli ospiti degli SPRAR territoriali e di numerosissimi studenti del Liceo in Alternanza scuola lavoro in veste di attori, sceneggiatori, aiuto regista, fonici, scenografi e costumisti, musicisti ecc..

Nel contesto culturale e socio-economico attuale essere una persona di talento significa anche essere coraggioso – riporta il Dirigente Scolastico del Liceo, prof.ssa Maria Maddalena Di Maglie  – Non basta avere delle capacità: serve anche il coraggio di esprimerle e rivendicare il diritto e la libertà di farlo, ecco perché il titolo dell’intera rassegna è Il coraggio della libertà. Significa avere il coraggio di guardare oltre, superare ogni stereotipo e luogo comune, avere una visione e la Scuola ha il dovere di sostenere i giovani di oggi nella difficilissima opera di ricerca di se stessi e di costruzione del futuro”.

scarica la brochure

Download (PDF, 13.48MB)

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Centenario del PCI, una pagina di microstoria di Fiorella Lomartire

Riceviamo e pubblichiamo questo articolo di  una nostra lettrice. Desidero raccontare, molto semplicemente, alle nuove …