giovedì 15 novembre, 2018 - 19:39:10
Home > Attualità > Area Sanremo 2018: tra i finalisti Anthony & Vittorio Conte, con origini di Maruggio e Avetrana

Area Sanremo 2018: tra i finalisti Anthony & Vittorio Conte, con origini di Maruggio e Avetrana

Sono stati resi noti i finalisti di Area Sanremo 2018 Tim. I 225 artisti che saranno ascoltati l’8, 9 e 10 novembre prossimo dalla commissione artistica composta dal Presidente di Commissione Antonio Vandoni (Direttore artistico musicale di Radio Italia), Maestro Enzo Campagnoli (Direttore D’orchestra), Sergio Cerruti (Presidente dell’AFI), Michele Torpedine (Produttore), Gianni Testa (produttore discografico), Monia Russo (Cantante) e Maurillo Giordana (Dj radiofonico) nel ruolo di supplente.

Il compito della commissione di Area Sanremo Tim sarà ora quello di individuare i 24 artisti da sottoporre al giudizio della Commissione Artistica del Festival di Sanremo che sceglierà chi entrerà nel cast di Sanremo Giovani 2019.

Tra i concorrenti due volti e voci a noi familiari sono quelli dei fratelli Anthony & Vittorio Conte con sangue maruggese e avetranese. I due artisti  presenteranno un brano indiretto ma profondo, dedicato ad un giovane maruggese scomparso in un incidente in moto molti anni fa, Emanuele De Pace,  che aveva fondato un gruppo musicale “Le Stelle del Sud”. Il testo al momento è top secret, per motivi di regolamento non può essere reso noto.

La primavera scorsa hanno inciso un disco Foglie di un tempo scritto e composto interamente dai fratelli Conte che, colpiti da una storia realmente accaduta ad una persona a loro molto cara, decidono di affrontare il tema delicato della violenza sui minori da un doppio punto di vista… quello della vittima e quello del carnefice. Quello che ne viene fuori è un testo indiretto, non esplicito, che mette al centro le sensazioni e i disagi che una violenza di questo tipo lascia su chi ne è vittima, un dolore che il tempo non può curare ma che quotidianamente riaffiora nella mente di chi questa violenza l’ha subita.

“Foglie di un tempo è un brano tratto da una storia vera. Abbiamo voluto parlare di un argomento controverso e delicato, come la violenza sui minori. Il nostro intento è stato quello di raccontare questa storia in maniera piuttosto particolare, ovvero attraverso due prospettive differenti: quella del carnefice e quella della vittima. Per chi subisce inevitabilmente il passato riemerge quotidianamente, si rimane intrappolati in un limbo. Anche quando pensi di aver superato quel momento, questo si ripresenta, attraverso i ricordi, facendoti rivivere tutto come un Déjà vu. Per la realizzazione del video di “Foglie di un tempo” ci siamo lasciati ispirare dalle nostre sensazioni e dall’istinto per poter dar vita attraverso le immagini a tutto quello che le nostre menti avevano immaginato“.

 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

La scomparsa di un Grande Amico, buon viaggio Giro Melis

Ho appreso poco fa’ della scomparsa improvvisa di una persona a me cara, Girolamo Melis, …