giovedì 20 Gennaio, 2022 - 20:34:20

ARTè… al Liceo De Sanctis Galilei di Manduria, per “La notte dei licei”

ARTè... al Liceo De Sanctis Galilei di Manduria, per "La notte dei licei"

Si terrà domani, venerdì 21 dicembre, dalle ore 18.00 alle ore 24.00, presso il Liceo De Sanctis Galilei di Manduria, una apertura straordinaria della scuola per “La notte dei licei”, evento in abbinamento alla quinta edizione della manifestazione “La notte del classico”, promossa dal MIUR. La redazione di ARTè, magazine di arte, cultura e spettacolo de “La Voce di Maruggio“, sarà presente, sostenendo una esposizione di arte fotografica e grafica, organizzata dall’Associazione Culturale” Programma Cultura “.

Saranno in mostra opere fotografiche di Domenico Semeraro, sul tema delle arti performative danza, musica, recitazione rievocativa, pittura e una sezione dedicata ad un talento emergente nel campo della illustrazione grafica, Noemi Maggio, che esporrà alcune sue opere artistiche. Il concept dell’esposizione, intitolata “Intrecci d’arte” è quello di proporre una visione di arte, come fusione di esperienze e di performance.

La luce è uno dei tanti linguaggi dell’arte e, in quanto tale, si modula, cambia forma ed aspetto, per trasmettere un messaggio e esprimere emozione.

ARTè... al Liceo De Sanctis Galilei di Manduria, per "La notte dei licei"
ARTè negli scatti di Domenico Semeraro
Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Leonard Cohen e Dante. Alla ricerca di un amore in esilio. C'è sempre un viaggio inascoltato lungo gli argini del tempo che intreccia memorie

Leonard Cohen e Dante. Alla ricerca di un amore in esilio. C’è sempre un viaggio inascoltato lungo gli argini del tempo che intreccia memorie

Abitano il tempo e l’esilio della parola. La cognizione dell’esistere oltre il dolore. C’è sempre …