sabato 23 Gennaio, 2021 - 4:49:41

AVETRANA:Picchiava i genitori per ottenere il denaro ed acquistare la droga: arrestato daI Carabinieri

botte_ai_genitori_avetranaAVETRANA – Un figlio violento, così lo definiscono in paese, afflitto da problemi di tossicodipendenza da eroina ormai da circa diciotto anni. Nel 2007, dopo una breve esperienza lavorativa al Nord Italia, aveva fatto rientro a casa e da quel momento per i suoi genitori e per la sorella era cominciata una vita d’inferno fatta di botte, continue richieste di denaro, furti di averi, il tutto per placare l’irrefrenabile voglia di “consumare” la dose giornaliera di eroina.
I famigliari erano ormai costretti a barricarsi nelle proprie stanze da letto per sfuggire alle aggressioni del prossimo congiunto. La sorella qualche mese dopo il suo rientro aveva deciso di abbandonare il focolare domestico per sfuggire alla furia selvaggia del fratello che in una circostanza, per futili motivi (il padre lo aveva invitato a lasciare un po’ di minestra per la sorella, non ancora rientrata da lavoro), avrebbe aggredito l’anziano genitore colpendolo al capo con un coperchio in terracotta e questi poi sarebbe fuggito sanguinante per strada ove era stato soccorso dai vicini di casa. La ragazza, durante le visite ai propri genitori, avendo notato sulla madre i segni delle percosse subite dal proprio fratello, tornando sui propri passi, era poi tornata a vivere nella famiglia d’origine.
I congiunti disperati hanno trovato conforto nella Stazione Carabinieri di Avetrana, ove i militari hanno raccolto tutti gli elementi utili sul conto del giovane violento.
Il Giudice per le Indagini Preliminari, Dott. Martino Rosati, condividendo le risultanze investigative dei Carabinieri e della Procura della Repubblica di Taranto, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per estorsione, maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate, nei confronti del 38enne con precedenti penali specifici per delitti contro la persona ed anche per reati attinenti gli stupefacenti.
I Carabinieri lo hanno tratto in arresto e, all’esito delle operazioni di rito, lo hanno condotto presso la Casa Circondariale di Taranto.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Prosegue il progetto “Basequa”, su Zoom tre appuntamenti on line

Prosegue il progetto “Basequa” che prevede tantissime attività – tutte gratuite e opportunamente rimodulate per …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.