mercoledì 28 Ottobre, 2020 - 16:24:22

Baby bulli rapinano e violentano un coetaneo. Due arresti a Nardò

© Masterfile
Due baby bulli – un 17enne e un 14enne – sono stati arrestati dai carabinieri a Nardò per aver costretto un 15enne a subire una serie di atti osceni in un bagno pubblico, prima di entrare a scuola. La vittima è stata costretta a spogliarsi e a compiere atti di autoerotismo, gesti questi ultimi ripresi con uno smartphone e diventati virali in Rete, e obbligata a consegnare ai suoi aguzzini il giubbotto e le scarpe, per riavere i quali avrebbe dovuto pagare 10 euro a pezzo. Le accuse contestate sono di sequestro di persona, violenza sessuale, rapina, pornografia minorile ed estorsione.
L’episodio risale alla mattina del 21 novembre. I bulli hanno avvicinato e lo hanno costretto a seguirli in un bagno pubblico del centro. A far scattare le indagini è stato un amico coetaneo della vittima, al quale era arrivato il video. Il ragazzino, accortosi che si trattava del suo amico, è andato dalla madre del ragazzo mostrandogli quanto era accaduto al figlio. Da qui la denuncia.

ANSA

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Avetrana, firmato il Patto per la sicurezza urbana

Il Comune partecipa al bando ministeriale per realizzare un impianto di videosorveglianza Prevenzione alle forme …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.