domenica 16 Giugno, 2024 - 3:38:31

Bandiere Blu 2024, 24 località pugliesi tra cui Maruggio, new entry per Manduria

bandiera BLU2024 maruggio
bandiera BLU2024 maruggio

Sono 5 le spiagge premiate del tarantino: Maruggio, Manduria, Leporano, Castellaneta e Ginosa. Manduria entra per la prima volta.

LONGO BANDIERA BLU 2024
LONGO BANDIERA BLU 2024

Euforia idescrivibiledel sindaco Alfredo Longo – Diario di bordo del Sindaco:

Penso che un giorno così non ritorni mai più.. mi dipingevo le mani e la faccia di blu…🎶
Si rientra a casa con la SESTA bandiera blu per le spiagge di Maruggio !
La Puglia è una delle regioni d’Italia su cui sventolano più bandiere blu ed oggi ho avuto la possibilità di rincontrare un caro amico della nostra comunità, il Ministro Nello Musumeci che ha condiviso con me questa grande gioia !
Continuiamo a conseguire grandi risultati.. “Per Maruggio” non ci fermiamo mai 💪🏼💪🏼💪🏼❤️
P.s. Mentre qualcuno continua a rodersi il fegato ed a buttare veleno.. noi pensiamo a volare alto 😊
🎶 Volareeeee.. oh oh.. cantare.. oh oh oh oh.. nel blu della Bandiera Blu..

 

Le 24 Bandiere Blu pugliesi:

Bisceglie, Carovigno, Castellaneta, Castro, Fasano, Gallipoli, Ginosa, Tremiti, Lecce, Leporano, Manduria, Maruggio, Melendugno, Monopoli, Nardò, Ostuni, Patù, Peschici, Polignano a Mare, Rodi Garganico, Salve, Ugento, Vieste e Zapponeta. In 64 spiagge di queste località pugliesi sventola la bandiera blu 2024.

La Puglia è con la Liguria al vertice della graduatoria fra regioni per numero di località con bandiere blu, simbolo di qualità di spiagge e balneazione secondo le valutazioni della ong Fee (foundation for environmental education). È l’edizione 38 e gli esiti sono stati resi noti in anteprima da, Repubblica.

Fondata nel 1981, Fee è un’organizzazione internazionale non governativa e no-profit, registrata come charity nel Regno Unito e con sede centrale in Danimarca.

I 32 criteri del Programma, come spiegato da Fee Italia, vengono aggiornati periodicamente in modo da spingere le amministrazioni locali partecipanti ad impegnarsi per risolvere, e migliorare nel tempo, le problematiche relative alla gestione del territorio per una attenta salvaguardia dell’ambiente. Nella fase di valutazione portata avanti dalla Commissione secondo un rigido schema procedurale, hanno dato il loro contributo diversi Enti Istituzionali tra cui i ministeri del Turismo, dell’Agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste, dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica; l’Istituto Superiore di Sanità; gli Ordini dei Chimici e dei Fisici; il Consiglio Nazionale delle Ricerche; Università della Tuscia e l’Università per Stranieri di Perugia; e organismi privati quali i sindacati balneari (Sib-Confcommercio e Fiba Confesercenti). La successiva approvazione da parte della Giuria internazionale ha portato al raggiungimento del risultato finale.

Facebook Comments Box
Per restare aggiornato con le ultime news seguici e metti “Mi piace” sulla nostra pagina Facebook e iscriviti al nostro canale YouTube.  

Per scriverci e segnalarci un evento contattaci! 

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Fabio Tagarelli presidente Taranto25

Taranto 25 nel Comitato Promotore Start Cup Puglia

Nelle prossime settimane una nuova iniziative con 30.000 euro per le start up del territorio …