venerdì 18 Ottobre, 2019 - 15:55:43
Home > Primo Piano > Bruciò vivi quattro cuccioli di cani, condanna ad un anno di reclusione.

Bruciò vivi quattro cuccioli di cani, condanna ad un anno di reclusione.

micky_cagnolino_rogoTARANTO –  Quattro cuccioli di cane furono cosparsi di liquido infiammabile e dati alle fiamme, lasciati morire tra atroci sofferenze: per questa ragione è stato condannato ad un anno di reclusione un uomo di 60 anni, Franco Brancone, proprietario del fondo agricolo, a Leporano, dove alcuni volontari avevano temporaneamente sistemato, in un casolare abbandonato, gli animali. “Un gesto di inaudita crudeltà”, ha detto nella requisitoria il procuratore Franco Sebastio che ha chiesto una condanna severa.  

Il 9 settembre 2010 alcune volontarie dell’associazione 
animalista ’Quattro cani per strada’, nei pressi di un casolare di 
Leporano, si erano trovate dinanzi ad una scena straziante: qualcuno 
aveva gettato nel fuoco tre cagnolini dei quattro che le animaliste 
accudivano in quell’immobile abbandonato dopo averli trovati chiusi in 
una busta di plastica qualche giorno prima. 

Le indagini avevano consentito di accertare che, proprio quello 
stesso giorno, il proprietario del casolare aveva trovato i cagnolini 
e, infastidito per la presenza indesiderata e per i pochi escrementi 
lasciati a terra, ha appiccato un piccolo fuoco dove ha gettato anche 
i cuccioli. Uno era riuscito a scappare ed e’ stato trovato incolume 
mentre due sono morti carbonizzati ed un quarto e’ stato trovato a 
poca distanza ancora vivo ma con gravi ustioni ed e’ morto 
successivamente tra indicibili sofferenze.

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Necrologio – Gli amici sono vicini al dolore che ha colpito Annalisa Vacca per la perdita della cara mamma

Tutte le parole del mondo non potrebbero colmare il vuoto che hai ora nel petto, …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.