lunedì 06 Dicembre, 2021 - 7:15:32

Buon Ferragosto, al mio via “scatenate l’inferno”

Ci sono quelli del sabato, quelli della domenica e quelli di ferragosto. Questa ultima categoria la riconosci innanzitutto perché non si muove mai in gruppi con meno di 10 persone e poi perché non va a mare ma trasloca al mare. Di solito sono persone che non hanno mai visitato quella spiaggia prima del fatidico giorno….. Vanno all’avventura e il primo della fila, in avanguardia , una volta verificata la bontà del luogo prescelto, con un segnale tipo ” al mio via scatenate l’inferno“…da istruzioni e dettagli circa la sistemazione vera e propria di bagnanti abilitati a trascorrere il ferragosto su quel pezzo di spiaggia. Da quel momento in poi diventano padroni indiscussi del territorio….creano un vero e proprio accampamento con una decina di ombrelloni sotto i quali sistemano sedute di varia tipologia per le quali pensi abbiano affittato un tir per il trasporto. Ma il momento cruciale di tutta la preparazione, é la sistemazione delle borse dei viveri pezzo forte di tutta l’operazione ferragosto.

Prima ancora di aver steso stuoie e asciugamani, le mamme chiamano a raccolta i loro pargoli ancor prima che questi siano riusciti a bagnare la punta dei loro piedini santi… “…Davide …Andrea …Alessandra Denise…. venite a mangiare il panino, la focaccia, la parmigiana, l’insalata di riso, la cotoletta… dai a mamma mangia…” Dopo le prime riluttanze cui seguono i mantra di: “esci subito dall’acqua… Esci immediatamente… se non esci ti vengo a prendere… sto venendo e mo ti stroppio…”i piccoli e sciupatissimi infanti si arrendono e cominciano a ingurgitare ogni ben di Dio……continuando a rincorrersi e cercando di divincolarsi dalle premure alimentari dei propri genitori i quali, dopo circa un’ora di aprire e chiudere sedie tavolini brandine ecc. ecc. si accomodano finalmente fronte mare e, tra cicche spente sotto la sabbia e fiumi di birra e bibite ghiacciate, si lanciano nei racconti di tutte le loro vite tra grasse e grosse risate facendo sì che tutti i malcapitati vicini di ombrelloni possano ben sentire… e poi naturalmente il selfie di gruppo e attenzione a trattenere pance e respiro e incoronare le teste del vicino di foto.

Buon ferragosto a tutti e mi raccomando… pensateci per tempo… mancano solo poco più di quattro mesi a Natale….

Anna Marsella

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

DOMANI a Sava la mostra texture dell’Associazione “Disabili Insieme”

L’Associazione “Disabili Insieme” organizza la Mostra di arte del Texture “#ABILITIAMOLADISABILITÀ” che si terrà, da …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.