venerdì 31 Marzo, 2023 - 23:24:23

Con il WWF anche in Puglia “Biologico è… natura!”

Nell’Oasi WWF Monte Sant’Elia l’evento pugliese del progetto nazionale di WWF Italia e Federbio. Presentato anche il Progetto “Nature Guardians” di Huawei Italia e WWF Italia con l’installazione nei campi di sensori bioacustici mostrati nell’occasione al pubblico

Arriva in Puglia “Biologico è… natura!” il progetto del WWF Italia e di Federbio che permette a tutti di scoprire il valore dell’agricoltura biologica visitando le Oasi del WWF.

La tappa pugliese di “Biologico è… natura!” si terrà, alle ore 10.00 di domenica 19 marzo, presso l’Oasi WWF Monte Sant’Elia che, ubicata in agro di Massafra sulla Strada Provinciale Mottola-Martina Franca, è il Centro Visite del Parco Naturale Regionale “Terra delle Gravine” (info 3206067922 – trulliegravine@wwf.it).

Con “Biologico è… natura!” il WWF Italia ha accolto l’invito di FederBio per una collaborazione finalizzata alla divulgazione del valore dell’agricoltura biologica per la conservazione della natura e la salute delle persone e del Pianeta.

WWF Italia e FederBio hanno così sottoscritto da tempo un protocollo d’intesa per la realizzazione di iniziative comuni e questa attività vuole concretizzare questa collaborazione valorizzando il ruolo del sistema delle Oasi WWF per la sensibilizzazione dei cittadini sulle esternalità positive dell’agricoltura libera da sostanze chimiche di sintesi.

Masseria Oasi WWF Monte Sant Elia ristrutturata

In occasione dell’evento presso l’Oasi Monte Sant’Elia, inoltre, sarà presentato anche “Nature Guardians”, l’iniziativa che vede nuovamente insieme Huawei Italia e WWF Italia in un progetto destinato a sostenere lo sviluppo sostenibile in agricoltura e la salvaguardia della biodiversità attraverso la tecnologia, con l’installazione di sensori nei campi, un’attività che interesserà anche questa zona.

Anche con questa attività entra nel vivo la convenzione tra la Provincia di Taranto, presieduta da Rinaldo Melucci, con il WWF Trulli e Gravine finalizzata a potenziare il sistema di gestione delle Oasi e dei Centri Visite presenti nel Parco “Terra delle Gravine”, una delle aree naturali più suggestive della Puglia.

La manifestazione inizierà con i saluti di benvenuto Michele Mastromarino, Presidente WWF Trulli e Gravine, Fabrizio Quarto, Sindaco di Massafra, Paolo Lepore, Consigliere della Provincia di Taranto – Autorità di gestione Parco Naturale Regionale Terra delle Gravine, Lara Marchetta, Delegato regionale WWF Puglia, e Nicolò Carnimeo, Presidente comitato scientifico WWF Puglia.

Seguiranno le relazioni di Franco Ferroni, Specialista Senior biodiversità Ufficio sostenibilità WWF Italia, su “L’agricoltura biologica e le strategie UE del Green Deal”, Gianpasquale Chiatante, e Gianni Grassi su “Il Progetto Guardiani della Natura: indagini bioacustiche per un’agricoltura sostenibile”, Giovanni Tammaro su “Comunità dell’Arca: pionieri dell’agricoltura biologica in Puglia”, Angelo Cogotzi su “Agroecologia Sperimentale: progettazione e realizzazione di un Orto Sinergico”, Dr.ssa Gabriella Delia “I valori aggiunti dell’autoproduzione naturale rispetto al cibo biologico acquistato”, Dr.ssa Claudia Cogotzi Chloris su “Aspetti salutari del cibo naturale” e, infine, Rosita Tinelli e Gianni Dimitri su “Esperienza diretta nella conduzione di un Orto Sinergico”.

Oasi WWF Monte Sant’Elia

L’Oasi WWF Monte Sant’Elia – in agro di Massafra sulla Strada Provinciale Mottola-Martina Franca – rientra nel Parco “Terra delle Gravine” e nel SIC-ZPS Area delle Gravine; l’Oasi, una delle sette Oasi WWF in Puglia, si estende per circa cento ettari comprendendo un bosco di leccio, macchia mediterranea, pascoli, seminativi e una masseria storica.

Il centro accoglienza dell’Oasi WWF Monte Sant’Elia, infatti, è stato realizzato in una antica masseria dell’Ottocento, una infrastruttura che, dopo essere stata abbandonata per anni e anni, è stata restaurata per farla ritornare al suo antico splendore grazie al progetto “UpPark! Strategie di rete per il Parco Terra delle Gravine” sostenuto da Fondazione con il Sud

È stato così possibile progettare e realizzare le opere di ristrutturazione e di restauro conservativo della masseria e della stalla, interventi che sono stati realizzati nel pieno rispetto dello stile originario della struttura e con l’utilizzo di materiali ecocompatibili.

Associazione WWF Trulli e Gravine

L’Associazione WWF Trulli e Gravine, che da quattordici anni gestisce a titolo gratuito l’Oasi WWF Monte Sant’Elia, opera in Provincia di Taranto dal 1985 per la conoscenza, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico e paesaggistico del territorio, distinguendosi per lo spirito di coinvolgimento della cittadinanza in attività di sensibilizzazione sulle tematiche ambientali e per la fattiva collaborazione volta ad orientare le amministrazioni pubbliche verso programmi, accordi e progetti per il raggiungimento delle finalità di tutela e salvaguardia dell’ambiente.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

“La triade del gusto”: ad Alberobello evento con i maestri Mario D’Oria, Gabriele Bonci e Francesco Colella

L’appuntamento si è svolto il 29 marzo nella sede di Profumi dal Ponte Alberobello, 30 …