giovedì 11 Agosto, 2022 - 11:32:33

Convegno “D’Amore non si muore”, lunedì 28 maggio 2018 a Manduria

Convegno “D’Amore non si muore”, lunedì 28 maggio 2018 a Manduria
D’Amore non si muore è il tema di un incontro sulla discriminazione di genere, specificamente sulla violenza contro le donne, che il movimento politico-culturale Città Più di Manduria ha inteso organizzare per lunedì 28 maggio prossimo, presso la Sala Convegni del Convento di San Francesco, a partire dalle ore 17,30.

All’iniziativa hanno collaborato altri movimenti politici e culturali, quali Manduria Migliore, il Movimento Democratico con Manduria, le associazioni Federcivica e Popularia Onlus. Insieme per dire convintamente ‘NO’ alla violenza sulle donne e ad ogni discriminazione di genere, di ordine ideologico e sociale.

Convegno “D’Amore non si muore”, lunedì 28 maggio 2018 a Manduria

L’incontro sarà animato da due relatrici, l’avv. Antonella Demarco, membro della Commissione Pari Opportunità della Regione Puglia, il cui intervento fornirà un Approccio criminologico alla violenza di genere, e l’avv. Alessandra Tracuzzi, esperta civilista, che si soffermerà sugli Elementi normativi e casi concreti.

Si partirà per l’appunto da dati concreti: dai sondaggi statistici emerge che una donna viene uccisa in media ogni 60 ore. Tremila vittime dal 2000, a cui si aggiunge il dramma dei figli rimasti orfani di madre, ben 1600 (dati riportati su https://www.huffingtonpost.it/2018/03/20/). Inoltre, ogni giorno 95 donne denunciano di aver subito minacce e 87 di aver subito ingiurie; 64 donne al giorno sono vittime di lesioni dolose, 19 di percosse, 14 di stalking, 10 di violenze sessuali. Benché l’Italia si classifichi tra i Paesi più avanzati con un minor tasso di omicidi di donne, molto c’è da fare per eliminare questa piaga sociale.

I movimenti organizzatori dell’evento sono convinti che “si debba partire, innanzitutto, da un’intensa campagna di sensibilizzazione, che porti i cittadini, i giovani, in particolare, ad essere informati e sensibilizzati sul tema, avviando una rivisitazione di approcci relazionali, di pensiero e comportamentali, ormai obsoleti e distruttivi della dignità della donna. Da questo nuovo approccio devono scaturire proposte legislative che tutelino la donna da ogni forma di violenza, psicologica o fisica”. A tal proposito, la partecipazione delle due relatrici, giuriste esperte di casi di violenza di genere, permetterà di capire il quadro normativo attuale e di definire possibili percorsi migliorativi.

L’evento D’Amore non si muore si inquadra all’interno di un percorso di cittadinanza attiva che i movimenti organizzatori intendono realizzare nel corso dell’anno, con l’intento di fornire occasioni di riflessioni, confronto e crescita individuale e comunitaria su temi di interesse nevralgico per una convivenza pacifica e costruttiva della società.

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Incidente mortale sulla strada provinciale 35 che collega Massafra a Chiatona

Incidente mortale sulla strada provinciale 35 che collega Massafra a Chiatona

Taranto – «Ancora una volta registriamo l’ennesimo incidente mortale sulla strada provinciale 35 che collega …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.