giovedì 02 Dicembre, 2021 - 5:13:00

Crisi Comune di Manduria, l’ing. Curri al sindaco di Maruggio Longo: “fastidiosa superiorità”

Un video-appello del sindaco di Maruggio, Alfredo Longo, non è stato gradito dal manduriano Antonio Curri, del movimento Insieme per Manduria (Lista Girardi).

Nell’appello al senso di responsabilità indirizzato ai Consiglieri Comunali Manduriani, il primo cittadino di Maruggio  invita gli amministratori dissidenti a rimandare le dimissioni a dopo il 29 settembre, se i tredici consiglieri si dovessero dimettere, come promesso, Roberto Massafra potrebbe  lasciare la poltrona di sindaco di Manduria.  Il giovane sindaco di Maruggio fa notare che se ciò dovesse avverarsi, si perderanno finanziamenti messi a disposizione dalla Regione Puglia per i due comuni di Maruggio e Manduria. “Il territorio non può perdere la possibilità di ottenere un finanziamento da 4.500.000,00 di euro per beghe politiche – dice Alfredo Longo – nessuno blocchi il bando di Rigenerazione sostenibile“.

Antonio Curri, interviene definendo quella di Longo è una ingerenza inopportuna, è quanto riportato sul sito on-line de La Voce di Manduria.

«Non avrei mai immaginato – afferma Curri – che il sindaco di Maruggio Alfredo Longo, potesse “interferire” (Intervenire in un ambito di altrui competenza!) nella politica manduriana! Longo – continua l’ingegnere Curri – esordisce dicendo che, tra il Comune di Manduria e il Comune di Maruggio, è stato sottoscritto un accordo di programma per la “partecipazione” al Bando della “Rigenerazione Urbana”. In soldoni, la Regione “potrebbe” erogare circa 4 milioni di euro per il Comune di Manduria e 1 milione per il Comune di Maruggio!».

Come per il caso dei lavoratori ex Cascina utilizzati impropriamente dal sindaco Massafra per ammorbidire gli animi, anche il sindaco di Maruggio, secondo Curri, utilizzerebbe strumentalmente il falso rischio di perdere i finanziamenti regionali.

«Dopo una serie di consigli, ammonimentirivolti in tono di una quasi “fastidiosa superiorità – continua Curri rivolgendosi al sindaco maruggese , «Sindaco Longo, come lei ben sa adesso si tratta di presentare “le carte” alla Regione, e da quello che ne so, queste “carte” vengono prodotte dai tecnici e non dagli Amministratori! Stia ben sicuro – conclude Curri – che nessun Commissario “intralcerà mai” un’attività del genere».

Anche il consigliere comunale Mario D’oria del PD di Manduria, non ha gradito l’intervento del sindaco Longo, “Il commissario unisce in se i poteri di Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale – commenta sulla pagina Facebook di Alfredo Longo – ed in virtù di tali poteri può compiere qualunque atto, sia di ordinaria che di straordinaria amministrazione.
Inoltre è stato già sottoscritto un protocollo d’intesa. Quindi qui nessuno è irresponsabile, – continua  Doria – ma vedo che a Manduria così come a Maruggio si distorce la realtà per un vero e solo scopo … garantire l’Amministrazione Massafra!” 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Picchia e molesta la compagna. I carabinieri arrestano un 21enne siciliano

I carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Taranto hanno arrestato, per maltrattamenti in …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.