martedì 13 novembre, 2018 - 1:59:12
Home > Primo Piano > Cultura e integrazione, Ambasciatrici del Progresso: torna in Puglia l’evento più atteso dell’anno

Cultura e integrazione, Ambasciatrici del Progresso: torna in Puglia l’evento più atteso dell’anno

Miss Progress International-Donne per il Progresso è giunto alla sua sesta edizione: è un format originale, in cui la bellezza ricopre un ruolo marginale. Annunciato il programma di dieci giorni.

La vincitrice edizione 2017: La filippina Jedaver Pancho Opingo
TARANTO – Torna in Puglia, per la sesta edizione, Miss Progress International-Donne per il Progresso, l’evento che mira a far risaltare la qualità dell’impegno delle partecipanti per la salute, l’ambiente, i diritti umani e l’integrazione culturale, che valorizzano la figura della donna nell’ambito sociale e le offrono un ruolo del tutto nuovo nell’ambito dello spettacolo.

Le Ambasciatrici del Progresso, che provengono da ogni angolo del mondo, hanno il compito di sviluppare un progetto sociale: il più interessante e realizzabile sarà premiato da una giuria qualificata che il 24 settembre li valuterà singolarmente.

Il format, nel corso degli anni, ha ottenuto riconoscimento delle più importanti istituzioni nazionali (tra esse, il Presidente della Repubblica, la Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Ministro del Turismo) che ne hanno sottolineato la grande valenza sociale e le importanti finalità umanitarie.
Anche quest’anno la Regione Puglia ha concesso, per mano del Presidente della Giunta, Michele Emiliano, il patrocinio morale.

Miss Progress International è un evento ideato e organizzato dall’associazione culturale In Progress di Carosino ed inizierà venerdì 21 Settembre, quando le concorrenti e i loro accompagnatori saranno accolti all’aeroporto di Brindisi per poi essere accompagnati nel lussuoso Messapia Hotel & Resort di Santa Maria di Leuca.

Dal Capo di Leuca alle Grotte di Castellana, passando per il quartiere delle ceramiche a Grottaglie e attraverso l’oasi del WWF a Torre Colimena, per dieci giorni il gruppo multietnico scoprirà le bellezze della Puglia attraverso un vero e proprio percorso multisensoriale tra le province di Lecce, Taranto e Bari.

Di particolare rilievo, quest’anno, sarà il seminario sulla prevenzione dei tumori della donna, che sarà tenuto dal prof. Mattia Intra dello IEO (Istituto Europeo di Oncologia) di Milano.

Durante la cena in beneficenza di sabato 22 al Messapia Hotel e con la marcia in programma a Fragagnano sabato 29, si raccoglieranno dei fondi che saranno destinati al progetto Women’s Cancer Centre, della Fondazione IEO-CCM di Milano.

Dal Castello Muscettola di Leporano (TA), venerdì 28, in diretta mondiale streaming, tutto il mondo conoscerà il nome di chi succederà alla vincitrice dello scorso anno, la filippina Jedaver Pancho Opingo, ospite d’onore, che documenterà l’avvenuta realizzazione del suo progetto.

Saranno dieci giorni all’insegna della cultura, dell’integrazione sociale e del progresso, con l’idea di contribuire a rendere il mondo un posto migliore.

Qui il programma dettagliato 

Commenta con Facebook

Notizie su Redazione

Redazione
La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

A 550 anni dalla nascita di Nicolò Machiavelli si rilegge Il Principe in un prestigioso studio curato Micol Bruni

“IL PRINCIPE. Il Machiavelli di un secolo di mezzo“: un grande libro per un grandissimo …