mercoledì 06 Luglio, 2022 - 8:34:57

Dentro la Notizia – Pubblicate le vostre notizie sul nostro sito

Dentro la Notizia - Pubblicate le vostre notizie sul nostro sito

E’ per noi davvero un risultato importante, direi insperato. Anzi, non lo avevamo nemmeno immaginato quando abbiamo fondato questo piccolo giornale online nell’ormai lontano  gennaio 2010.

Negli anni tanti collaboratori ci hanno aiutato a crescere e continuano ad aiutarci Ma chi più di tutti ci ha aiutato siete stati voi, i nostri lettori, che da subito avete mostrato fiducia e simpatia verso di noi e verso il lavoro che svolgiamo giorno per giorno senza sosta.

Dentro la Notizia - Pubblicate le vostre notizie sul nostro sito

Nel 2010 la Voce di Maruggio sembrava una novità – e forse per modalità e forma lo era davvero – adesso tanti altri giornali si sono adeguati ai cambiamenti del mondo dell’informazione digitale. Ed ecco che ci si trova tutti a sgomitare per “rubarsi” i lettori. Una dinamica dalla quale abbiamo sempre cercato di stare alla larga ma nella quale ci siamo talvolta (colpevolmente) ritrovati, soprattutto negli ultimi tempi.

Spesso presi dall’angoscia e dall’affanno di arrivare primi si pubblicano notizie imprecise o incomplete, altre volte decine di siti diversi pubblicano esattamente le stesse cose, le stesse foto, gli stessi video, gli stessi comunicati stampa arrivati da istituzioni e forze dell’ordine.

Ci chiediamo, allora, che cosa possiamo darvi di più o di diverso rispetto agli altri? La risposta non è semplice, perché a differenza degli altri organi d’informazione più blasonati che possono contare su vere e proprie redazioni strutturate grazie anche al serio e corposo contributo di un editore (puro o interessato che sia) noi possiamo fare affidamento solo sulle nostre forze La Voce di Maruggio per migliaia di maruggesi è comunque un punto di riferimento dell’informazione locale.

Dunque, cosa possiamo darvi di più o di diverso? Cominciamo oggi con il darvi un pezzo di noi stessi, cioè un pezzo de La Voce di Maruggio . Da oggi avrete anche voi la possibilità di pubblicare sul nostro sito così da raggiungere migliaia di persone con le vostre eventuali notizie e segnalazioni o le foto del matrimonio di un amico. In questo modo La Voce di Maruggio può diventare davvero il punto di riferimento per l’informazione di Maruggio e provincia se ci aiuterete come avete sempre fatto. Cosa avremo in cambio da questo approccio di informazione collettiva? Semplice: un servizio gratuito fatto per tutti grazie alla partecipazione di tutti. Così sapremo cosa accade nelle nostre zone nell’esatto momento in cui accade. Ci daremo a vicenda consigli e segnaleremo disservizi, pericoli, ma anche tante cose belle, come feste, concerti ed eventi a cui vale la pena partecipare.

Cari lettori, ce l’abbiamo messa tutta in questi anni. Vogliamo mantenere un controllo editoriale, nel senso che vogliamo sempre e comunque metterci il marchio di “garanzia La Voce di Maruggio”, per questo le vostre,  eventuali segnalazioni, saranno soggetti ad approvazione, per darci modo di verificare le eventuali notizie più delicate o la proprietà intellettuale di eventuali video o foto. Insomma, non vogliamo rischiare di diventare un ennesimo luogo di diffusione di bufale o pessima informazione. Vogliamo che La Voce di Maruggio cresca senza mai perdere la sua credibilità.

La Redazione

Per segnalare la tua notizia scrivi a redazione@lavocedimaruggio.it o via WhatsApp la numero 3807033638.

 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

GUARDIA DI FINANZA: ARRESTATA FALSA PROMOTRICE FINANZIARIA. SEQUESTRATI OLTRE 160 MILA EURO

GUARDIA DI FINANZA: ARRESTATA FALSA PROMOTRICE FINANZIARIA. SEQUESTRATI OLTRE 160 MILA EURO

Un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari e un decreto di sequestro preventivo sono stati …

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.