giovedì 21 Ottobre, 2021 - 17:28:25

Depuratore Sava-Manduria, Amati: “Finalmente tutto chiaro. Entro fine anno autorizzazione per schema idraulico con trincee drenanti, vasche accumulo, Torre Colimena e mare

“Entro fine anno sarà rilasciato il provvedimento ambientale unico sul recapito finale del depuratore di Sava-Manduria. Si tratta di uno schema che prevede le trincee drenanti, le vasche di accumulo, il bacino di Torre Colimena e il mare. Per quanto mi auguro che nemmeno una goccia d’acqua finisca in mare per il trionfo della pratica del riuso, e per quanto pensi che si potrebbe evitare il passaggio delle acque, a scopo illusionistico, dal bacino di Torre Colimena, mi pare che tutto si indirizzi verso la soluzione di uno scempio ambientale che da anni inquina il suolo e il bel mare di quel territorio”.

Lo dichiara il Presidente della Commissione regionale Bilancio e programmazione Fabiano Amati.

“Diverse audizioni per stabilire ciò che si sarebbe potuto decidere, realizzare e completare da diversi anni, mettendo il territorio di Sava-Manduria nelle stesse condizioni di igiene e salute della maggior parte del territorio regionale.
Spero che a questo punto non ci sia più nessuno desideroso di produrre iniziative politiche dirette a eccitare le paure delle persone in buona fede e che tutto possa concludersi al meglio della prova scientifica e della ragione. Mi sento piuttosto nelle condizioni di chiedere alle amministrazioni comunali interessate, se possibile, di avanzare una proposta di semplificazione dello schema idraulico prescelto, attraverso l’eliminazione del transito delle acque depurate nelle trincee drenanti e nel bacino di Torre Colimena: è un giro troppo tortuoso e con inutili impatti ambientali, soprattutto se la volontà e la pratica del riuso è reale e fattibile, e che quindi nessuna goccia d’acqua sarà sprecata in mare. Diversamente, avremo lo stesso risultato, cioè lo scarico a mare e per ipotesi emergenziali o di troppo pieno, però realizzato con trasformazioni altamente impattanti e decisamente inutili”.

 

Facebook Comments Box

Notizie su Redazione

La Voce di Maruggio nasce nel 2010 come supplemento de La Voce di Manduria, dal 17 luglio 2012 diventa testata giornalistica grazie ai propri investitori che credono in questo progetto. Giornale free press La Voce di Maruggio, tratta la cronaca, la politica e cultura e sport principalmente della Città di Maruggio.

Leggi anche

Simone Guida, da Manduria alla conquista di un posto tra le star dell’enogastronomia

Con estremo orgoglio, e un pizzico di commozione, l’Associazione Naturalmente a Sud si fa portavoce …