lunedì 15 Luglio, 2024 - 3:54:08

Diletta Marzano: esploratrice multiforme del mondo artistico

Pieve di Sant’Emiliano – Padenghe sul Garda  terza edizione del Festival Sant’Emiliano

In una serata estiva permeata dalla magia del Lago di Garda, ho avuto l’opportunità di immergermi nella melodia avvolgente e nell’incantevole voce di una cantautrice veronese, Diletta Marzano. La sua esibizione ha catturato il mio cuore, permettendomi di chiudere gli occhi e lasciarmi trasportare in un mondo di armonia e bellezza sonora.

Nata nel 1998 a Verona e cresciuta nel bellissimo borgo di Bardolino (VR), i suoi genitori originari di Nardò in provincia di Lecce, Diletta Marzano si rivela come un diamante poliedrico nell’universo artistico. L’intreccio tra la sua passione per la musica e la poesia crea un’armonia di espressione che tocca le corde più profonde dell’anima. Il suo percorso artistico è permeato da una sete di conoscenza e da un costante impegno nell’affinare la sua arte, dimostrando la sua dedizione e il suo spirito indomito.

Diletta ha compiuto un viaggio ricco e appassionante: una laurea in Lettere moderne è stata solo l’inizio. Il suo amore per la musica l’ha spinta a perseguire ulteriormente la sua passione, ottenendo un diploma in Canto jazz presso il Conservatorio “dall’Abaco”. Questo passo non solo è un segno tangibile della sua dedizione, ma sottolinea anche la sua volontà di unire poesia e musica, fondendoli in strumenti complementari per dare voce alle sue emozioni più profonde.

Foto Comune di Bardolino pagina Facebook – Bardolino Buskers Festival

Diletta si autodefinisce “cantautrice bruco“, un termine che evoca l’idea di una trasformazione graduale e costante, simile a quella di un bruco che si evolve in una farfalla. Questo concetto incarna perfettamente il suo spirito in continua evoluzione e il suo desiderio di esplorare nuovi orizzonti, sempre alla ricerca di nuove sfide artistiche.

Oltre alla sua abilità musicale, Diletta dimostra una vasta gamma di interessi artistici, dalla danza alla recitazione e al canto. Questa diversità di esperienze si fonde armoniosamente nel suo approccio artistico, arricchendo la sua espressione creativa di profondità e versatilità.

I progetti musicali che Diletta ha intrapreso nel corso degli anni sono espressioni autentiche della sua passione. Il suo duo acustico “Lullaby” incarna l’intimità e coinvolge il pubblico in un’esperienza avvolgente. L’uscita del suo primo EP nel marzo 2017, prodotto da Veronica Marchi, ha segnato una pietra miliare significativa nella sua carriera. La dolcezza e l’affinità naturale che dimostra nel mondo dei cantautori la rendono una presenza incantevole e autentica.

Le collaborazioni affascinanti e diverse che ha coltivato nel corso degli anni dimostrano la sua versatilità e il suo spirito avventuroso. Lavorare con noti artisti nel panorama musicale, come Titti Castrini e Marco Remondini ha rivelato la sua capacità di adattarsi a una varietà di stili e influenze musicali, creando un panorama sonoro ricco e sfaccettato. L’apporto con Marco Remondini aggiunge profondità al suo percorso. La fusione del violoncello e dell’arte teatrale con la sua espressione artistica crea un mix unico e affascinante.

I suoi album, come “Gipsy blue”, “Per il mio poco di buono” e “La ballata degli amici sparsi”, sono tessere di un mosaico artistico in continua evoluzione. Ognuno di essi racconta una fase diversa del suo viaggio, riflettendo la sua crescita personale e artistica nel corso degli anni.

Foto pagina FB Diletta Marzano

Non solo una solista straordinaria, Diletta Marzano brilla anche come collaboratrice. Il suo ensemble, “Rivolkestra”, è un esempio di come possa mescolare influenze e stili diversi per creare un’esperienza musicale coinvolgente e vibrante.

Il Comune di Bardolino gli ha affidato l’organizzazione del Bardolino Buskers Festival 2023, una manifestazione dedicata agli artisti di strada che vuole valorizzare le vie del centro storico di Bardolino attraverso la musica live.

Infine, ma non per ultimo, la brava artista è stata ammessa a frequentare Officina Pasolini un Laboratorio di Alta Formazione artistica sotto la direzione del cantautore romano Niccolò Fabi

Diletta Marzano è un’artista che abbraccia l’esplorazione, la sperimentazione e l’innovazione. La sua dedizione alla poesia, alla musica e all’arte scenica la rende una forza creativa in costante evoluzione, capace di affascinare e ispirare coloro che si immergono nel suo mondo. Il suo percorso promette ancora molte sorprese e scoperte, lasciando aperta la porta a un’evoluzione inarrivabile nel futuro. Un’artista da tenere d’occhio e da ammirare per la sua profonda passione e la sua continua crescita.

Fernando Filomena

*Le informazioni biografiche sono state acquisite in gran parte da varie fonti dal web.

 

 

Facebook Comments Box

Notizie su Fernando Filomena

Fernando Filomena
Direttore della testata on-line La Voce di Maruggio web development e giornalista pubblicista iscritto all’Ordine dei giornalisti e pubblicisti dell’ Emilia Romagna. Iscritto all'Associaziaone Stampa Reggiana“G. Bedeschi”. La sua occupazione principale è quella di responsabile di procedure informatiche nel settore giurilavoristico. Ha creato SosPaghe.it, sito privato di informazione sulle novità in materia di lavoro molto apprezzato a livello nazionale dagli addetti ai lavori. Attualmente vive e lavora a Reggio Emilia ma conserva un forte legame con la sua Terra dove torna ogni volta che gli impegni di lavoro glielo consentono, questa testata giornalistica ne è la prova. E’ stato per lunghi anni webmaster della testata on-line La Voce di Manduria fondata insieme a Nazareno Dinoi direttore e giornalista pubblicista dove ancora oggi conserva un grade legame di amicizia.